Ultimi argomenti
» Imbottitura per archetti
Da kocozze Ieri alle 23:49

» HDAC: scheda LED
Da Edmond Ieri alle 21:02

» Help me
Da cotton Ieri alle 16:43

» Genesi di una Idea e Realizzazione di un Progetto…Driver AVENTADOR 845
Da best5656 17/10/2017, 13:54

» Audiogamma stereo days Roma
Da Farfons 16/10/2017, 22:57

» Qualcuno mi distolga
Da password 15/10/2017, 16:49

» VHF-MOS Si parte.....
Da pacocamino 9/10/2017, 17:57

» Cosa state ascoltando in questo preciso momento?
Da best5656 5/10/2017, 11:50

» MET cosa sono?
Da Edmond 4/10/2017, 22:19

» Stax + Viva + Wee...is Fantastic!!!
Da best5656 2/10/2017, 13:54

» Quanti Watt ci vogliono
Da bandAlex 2/10/2017, 13:05

» Restauro Vespa
Da cotton 1/10/2017, 17:25

» Media Player
Da Farfons 30/9/2017, 16:33

» MODDING cuscini per stax l300 l500 l700 sr-207
Da Pgragnani2 28/9/2017, 22:47

» Potenza di uscita degli amplificatori per cuffia
Da auleia 28/9/2017, 20:15

» Gli audiofili e le minchiate
Da cotton 28/9/2017, 19:18

» Ipotesi per un nuovo amplificatore
Da bandAlex 22/9/2017, 12:38

» HDAC: come suona
Da leoni ivano 19/9/2017, 11:09

» schiit fulla 2
Da auleia 17/9/2017, 21:47

» AF-6: part list e altro
Da torna 15/9/2017, 11:59


STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 16/7/2013, 19:16

Chiedo a chiunque un parere su questa mia questione:
-solitamente la Stereofonia è associata al termine Alta-Fedeltà, nel senso che sono due terminologie che vanno di pari passo, dalle PagineGialle a Google. Insomma sembra un connubio valido ancor oggi, ma che parte da radici più profonde.
La Stereofonia è stata brevettata (è una tecnica di riproduzione audio) nel 1932.
L'hi-fi non è mai stata brevettata....
Vi chiedo:
- chi conosce l'ideatore del brevetto?
- chi mi da una spiegazione logica dell'associazione dei termini Stereofonia-AltaFedelta?

Non è un esame.
per cui chi abbia da dire qualsiasi cosa su questi due aspetti ne parli tranquillamente.
E' meglio parlarne male che non parlarne proprio. E ne nasceranno di sicuro altre questioni.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 18/7/2013, 17:35

l'argomento proposto è molto complesso, e in effetti esula dall'ascolto in cuffia, perchè attiene solo all'ascolto diffuso.
Può essere tranquillamente ignorato.
Scusate sono abituato agli ascoltoni delle casse e questo forum è un mondo nuovo.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da bandAlex il 18/7/2013, 17:44

Beh non è che si debba per forza parlare solo di cuffie! wink 

In realtà credo che l'argomento da te sollevato abbia attinenza anche con il mondo delle cuffie, se non altro perchè le cuffie sono stereofoniche!

Tra la stereofonia e l'alta fedeltà ce n'è di strada... diciamo che un apparecchio può essere stereofonico, ma non essere ad alta fedeltà, mentre non può esistere un apparecchio ad alta fedeltà che non sia almeno stereofonico (almeno, dico, visto che oggi c'è il multicanale).

Quindi la stereofonia è la base della riproduzione musicale, ma ciononostante da sola non è sufficiente a garantire un ascolto di qualità.

Il discorso si potrebbe approfondire, anche perchè per la modalità di ascolto in cuffia è possibile utilizzare alcune tecniche di ripresa specifiche che si differenziano di molto da quelle normalmente utilizzate in sala di registrazione.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da NEMO il 18/7/2013, 17:55

DreamAcoustic ha scritto:Chiedo a chiunque un parere su questa mia questione:
-solitamente la Stereofonia è associata al termine Alta-Fedeltà, nel senso che sono due terminologie che vanno di pari passo, dalle PagineGialle a Google. Insomma sembra un connubio valido ancor oggi, ma che parte da radici più profonde.
La Stereofonia è stata brevettata (è una tecnica di riproduzione audio) nel 1932.
L'hi-fi non è mai stata brevettata....
Vi chiedo:
- chi conosce l'ideatore del brevetto?
- chi mi da una spiegazione logica dell'associazione dei termini Stereofonia-AltaFedelta?

Non è un esame.
per cui chi abbia da dire qualsiasi cosa su questi due aspetti ne parli tranquillamente.
E' meglio parlarne male che non parlarne proprio. E ne nasceranno di sicuro altre questioni.




Salve!

Non ci vuole una laurea per rispondere al tuo quesito, basta il web!

Di seguito ecco il nome del tecnico che ha dato vita alla Stereofonia.


La stereofonia è nata nel 1931 dalla ricerca intrapresa dall'ingegnere inglese Alan Dower Blumlein (1903 - 1942) nei laboratori EMI del Regno Unito, in seguito registrata come brevetto. Il termine "stereofonia" inizialmente faceva riferimento a tecniche relative alla differenza di intensità del suono.

Alta fedelta' o Hi Fi, che dir si voglia e'un termine impropio utilizzato per indicare tutto e nulla nell'ambito dell ascolto tramite un sistema audio.

Termine affiancato oggi da un altro termine ancora piu COOL e MODAIOLO, quanto discutibilisssssimo.... Ovvero Hi End!

Buoni ascolti!
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 18/7/2013, 18:39

ragazzo ingenuo, ti chiedo ora: cos'è la Steroefonia? e perché associarla all'Hi-fi? Mono non è forse Hi-fi?

Io l'ho detto: è questione che non attiene all'ascolto in cuffia.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da NEMO il 18/7/2013, 20:01

?????

"Ragazzo ingenuo"???

Sei sicuro che io scritto che la stereofonia e'sinonimo di HiFi?????

DOVE????

La stereofonia e una tecnica. Di ripresa audio e successiva riproduzione che determina un risultato di ascolto.

In via puramente ideale la stereofonia proprio per le variabili audio puramente artificiali che introduce, e' esattamente l'opposto dell'alta fedelta.

L'alta fedelta e' un concetto puramente editoriale che dovrebbe intendere la qualita di riproduzione di un determinato sistema di ascolto, rispetto al medesimo evento audio ascoltato dal vivo.







In via del tutto ideale, l'ascolto di un brano ripreso in mono sin dall'origine, tramite un sistema di ascolto completamente monofonico, quindi con un unico diffusore a larga banda. E'uno dei modi per avvicinarsi al concetto ideale di "alta fedelta"!


Tutto il resto e pura fuffa.....



Quindi cosa non ti e'ancora chiaro???



avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 18/7/2013, 21:16

io l'ho detto che era materia difficile, e me lo confermi.
Ingenuo era inteso come "poco edotto", sottintendo un fare esuberante ma ancora poco sgamato.
Mi sembri offeso ma non volevo...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da NEMO il 18/7/2013, 21:40

DreamAcoustic ha scritto:io l'ho detto che era materia difficile, e me lo confermi.
Ingenuo era inteso come "poco edotto", sottintendo un fare esuberante ma ancora poco sgamato.
Mi sembri offeso ma non volevo...

Materia difficile per chi?

Poco edotto  per quale motivo?

Poco sgamato ? in merito a cosa?

Non sono offeso ma sinceramente non comprendo dove vuoi andare a parare....

Hai un modo di porti e porre gli argomenti, davvero strano...

Buoni ascolti!
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Admin il 18/7/2013, 22:19

busted 

Manteniamo la calma, e soprattutto cerchiamo di argomentare le nostre affermazioni, qui nessuno da lezioni a nessuno.

Alla prossima intemperanza non ci sarà alcun avviso, userò direttamente il fucile.

avatar
Admin
Admin
Admin

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 13.04.11

http://www.giardinoelettronico.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da supertrichi il 19/7/2013, 21:56

Dalle mie conoscenze non c'è un nesso tra Alta-Fedelta e Stereofonia.

Per AF si intende la riproduzione di un evento sonoro quanto più possibile vicino al reale.

La stereofonia è uno dei modi per riprodurre l'evento sonoro basato su 2 canali come il numero delle nostre orecchie.
Non è vero che la monofonia non può essere alta fedeltà. Se io es. registro una tromba con un microfono e la riproduco con un altoparlante potrei comunque, per la definizione di prima, ottenere un suono simile al reale.
Il multi canale o il Deep Stereo sono altri sistemi prevalentemente orientati alla ricostruzione del fronte sonoro lavorando sulle riflessioni.

In linea teorica, tutti i sistemi di riproduzione potrebbero soddisfare la definizione di alta fedeltà.
avatar
supertrichi
arancia
arancia

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 07.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da bandAlex il 20/7/2013, 00:12

supertrichi ha scritto:Non è vero che la monofonia non può essere alta fedeltà. Se io es. registro una tromba con un microfono e la riproduco con un altoparlante potrei comunque, per la definizione di prima, ottenere un suono simile al reale.

Beh, se lo scopo è quello di riprodurre solo ed esclusivamente il suono dello strumento, trasportandolo virtualmente nel nostro soggiorno, forse la tua considerazione si avvicina alla realtà. Ma come la mettiamo con la necessità di riprodurre lo stesso strumento insieme all'ambiente in cui è stato suonato? La sensazione percepita ascoltando un sassofono (perdonami, ma le trombe in questo periodo mi stanno antipatiche) cambia completamente a seconda dell'ambiente.

Quindi con la monofonia esiste un problema. Un problema che diventa gigantesco se si tratta di dover riprodurre in maniera decente un'intera orchestra.

Per non parlare dell'ascolto in cuffia, in cui lo stesso problema diventa drammatico: per il nostro cervello non esistono suoni che possono arrivare alle due orecchie nelle stesso identico istante. L'ascolto monofonico in cuffia è quanto di più innaturale possa esistere.

Per questo io credo che per l'alta fedeltà, almeno quella comunemente intesa, cioè adatta all'ascolto musicale, la stereofonia sia un requisito irrinunciabile.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da alessandro1 il 20/7/2013, 12:03

non sono un esperto, anzi, direi proprio uno sbarbatello, ma mi intrometto nella discussione bleh

Sono uno di quelli che pensa che l'AF dei nostri sistemi di riproduzione come utenti finali stia nel rapporto con la registrazione dell'evento sonoro e non con l'evento sonoro stesso. Registrare un evento sonoro è un altro mestiere anche se spesso si utilizzano strumenti simili a quelli dell'utente. Parlare di un evento sonoro reale aggiunge una variabile difficile, se non impossibile, da tenere sotto controllo. E' già complicato parlare di HI-Fi di un impianto stereo per la riproduzione di una registrazione stereo, aggiungere "l'evento reale" peggiora la situazione secondo me, anche se il fine è sempre quello di essere trasportati là o che l'evento si manifesti nella nostra stanza.

Dal mio punto di vista l'associazione Stereofonia - riproduzione Hi-fi segue una logica errata, è un po' come confondere cucinare e mangiare anche se appartengono alla stessa area semantica. Detto questo la scelta da parte dell'operatore di registrare in stereofonia dovrebbe essere seguita da una riproduzione stereofonica, cuffie o diffusori poco importa, ma l'iter dovrebbe essere quello. Per restare sul banale: se nessuno cucina nessuno mangia, e se si cucina male si mangia male; quasi indipendentemente da quanto si è speso per il nostro impianto aiend.

ah, l'hi-end... è vero, è abusato e modaiolo, aveva senso quando era utilizzato per descrivere le cpu, le schede grafiche o alcune Ws grafiche, spendevi un botto, ma non eri costretto a sostituirle dopo un anno. In campo audio se spendi un botto il marketing deve trovare un vocabolo appropriato anche perché "Hi-fi" ha subito un'inflazione notevole.

Detto ciò spero che le tecniche di registrazione con quella testa microfonata prendano piede e aumentino in numero seguendo l'ondata cuffiofila degli ultimi anni. Di binaurale ancora c'è pochino o sono male informato io?
avatar
alessandro1
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 09.10.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 20/7/2013, 15:57

vedo che la questione ha coinvolto altri utenti.
Era un pò il mio intento iniziale...
Io in questi giorni ho un pò da fare con il mio appartamento: stuccare, rifinire, pitturare, rasare muri, fare mensole su misura... e prima che mi arrivino i mobili tra cinque giorni! beh da architetto sono contento di riuscire a fare questi lavori e mi rendo conto solo adesso di quanto mestiere ci vuole.

Mi congedo per una settimana.
Buona stereofonia e hi-fi (in cuffia) a tutti.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 27/7/2013, 17:24

Dopo le fatiche per sistemare l'appartamento ritorno sulla discussione.


Ritengo ci sia troppa confusione in materia di stereofonia


Quindi vado per ordine:
"....tra la stereofonia e l'alta fedeltà ce n'è di strada... diciamo che un apparecchio può essere stereofonico, ma non essere ad alta fedeltà, mentre non può esistere un apparecchio ad alta fedeltà che non sia almeno stereofonico (almeno, dico, visto che oggi c'è il multicanale)"


No. Tra stereofonia e hi-fi di strada ce n'è veramente poca solo che è sottile, tanto che un finale stero è un doppio finale mono.



 Sia chiaro a tutti che non esiste niente al mondo che sia "stereo in quanto tale" ma solo stereo perchè ci sono due canali.


Ma poi vedo pure che qualcuno confonde i canali di diffusione con quelli di percezione.


Io ho fatto una premessa all'inizio, perchè lo sapevo che andava così.
Ossia: chiunque si occupi di hi-fi sotto qualunque aspetto non ha una minima idea di cosa sia la sterofonia, però la usa e non ne può fare a meno.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 27/7/2013, 17:55

aggiungo che mono (inteso come mono-registrazione + mono-diffusione) sarebbe meglio ma solo ai fini delle interazioni di fase che però riguardano solo il suono diffuso e non l'ascolto in cuffia dato che in cuffia ogni canale corrisponde a ciascun canale di percezione, mentre con le casse (= suono diffuso) ogni canale viene percepito da entrambe le orecchie.
Ovviamente per ricreare la direzione del suono occorrerebbe un "multi mono" con ciascun canale (di registrazione-diffusione) corrispondente a ciascuna direzione della sorgente sonora.

Ma non si avrebbe l'"effetto sterofonico" ... ossia l'effetto per cui esiste, e su cui basa, l'alta-fedeltà.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 29/7/2013, 22:11

faccio una precisazione importante a quanto ho detto prima:
- stereo non significa due canali ma corrispondenza dei due canali di registrazione con i due canali di percezione.
Quindi: le cuffie sono sì stereo perché hanno due canali ma se il segnale elettrico a monte (per qualsiasia ragione: registrazione mono o perchè ho interposto un commutatore stereo-mono) è monofonico le cuffie riproducono un suono monofonico... e allora dovrebbero essere definite cuffie mono!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da bandAlex il 29/7/2013, 22:41

Ok, diciamo che la questione è piuttosto accademica: oggi nessuno ascolterebbe in mono, perchè per quanto una ripresa stereofonica possa essere sbagliata, sarà sempre più piacevole rispetto ad una monofonica. E questo a maggior ragione in cuffia. 

Agli albori della stereofonia non era infrequente che alcune registrazioni monofoniche all'origine, venissero rielaborate in uno pseudo-stereo, inviando ai due canali L e R una versione del segnale equalizzato in maniera diversa: le piccole differenze di fase tra L e R ampliavano leggermente l'immagine e rendevano più gradevole l'ascolto. Il risultato era quello che era, ma era sempre meglio del mono. 

Oggi sappiamo bene che la stereofonia non serve solo a farci capire da dove provengono i suoni: essa serve a integrare le informazioni uditive aumentando la nostra capacità di percezione. Per avere una dimostrazione basta tapparsi un orecchio: diventa difficile persino seguire una conversazione, e si perde la capacità di focalizzarsi sui rumori dell'ambiente circostante. 

Insomma, il segnale stereofonico contiene una quantità di informazioni che è superiore alla semplice somma dei due canali. 

Naturalmente quando si tratta di un vero segnale stereofonico. Anche se oggi vengono in soccorso i vari DSP che consentono di ricostruire degli ambienti virtuali con estrema precisione. Ma sempre di stereofonia si tratta, almeno nell'audio tradizionale (nel cinema questo concetto viene moltiplicato per mille).
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 31/7/2013, 14:36

hai dato una risposta molto esauriente , con tanti spunti interessanti.
Mi sembra che prediligi un effetto pseudo stereo ad un bel mono.
Beh hai ragione ma lo hai detto tu stesso: "soprattutto in cuffia".
Ecco la questione che più mi interessa è questa, ossia la differenza tra l'effetto stereo in cuffia e l'effetto stereo con diffusori: perché con i diffusori un ascolto in mono non sarebbe affatto sgradevole...anzi.
Ma in cuffia è intollerabile.

Evidentemente esiste una differenza tra "i due stereo".

Io all'inizio del post l'ho scritto e ancor prima che mi fossero date risposte: ossia esiste una differenza tra l'effetto stereo in cuffia e l'effetto stereo diffuso: qualcuno la chiama diafonia interaurale ma c'è dell'altro. A questo volevo arrivare.

La tecnica sterofonica è stata inventata per il cinema (!) affinchè il suono percepito simulasse l'effetto movimento delle immagini proiettate a schermo: io non ravvedo nessuna affinità con la piacevolezza d'ascolto nè con un suono più fedele ... e allora qualcosa non torna.

Spero di aver messo a qualcuno la pulce nell'orecchio.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Ospite il 2/8/2013, 17:13

ok ... mi rendo conto che la questione è stata mal posta fin dall'inizio.

Per cui apro dei post più specifici:
-STEREO vs MONO
-VERO STEREO vs PSEUDO-STEREO

Non apro ovviamente discussioni sullo stereo diffuso in tutte le sue alternative (Dolby, Deep-Stereo, Ambisonic) perché attengono molto più a questioni di alterazione psico-acustiche che non ad una effettiva innovazione del suono riprodotto.
Curioso come tutti questi finti-sistemi non funzionano in cuffia!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: STEREOFONIA vs ALTA-FEDELTA'

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum