Ultimi argomenti
» Imbottitura per archetti
Da kocozze Ieri alle 23:49

» HDAC: scheda LED
Da Edmond Ieri alle 21:02

» Help me
Da cotton Ieri alle 16:43

» Genesi di una Idea e Realizzazione di un Progetto…Driver AVENTADOR 845
Da best5656 17/10/2017, 13:54

» Audiogamma stereo days Roma
Da Farfons 16/10/2017, 22:57

» Qualcuno mi distolga
Da password 15/10/2017, 16:49

» VHF-MOS Si parte.....
Da pacocamino 9/10/2017, 17:57

» Cosa state ascoltando in questo preciso momento?
Da best5656 5/10/2017, 11:50

» MET cosa sono?
Da Edmond 4/10/2017, 22:19

» Stax + Viva + Wee...is Fantastic!!!
Da best5656 2/10/2017, 13:54

» Quanti Watt ci vogliono
Da bandAlex 2/10/2017, 13:05

» Restauro Vespa
Da cotton 1/10/2017, 17:25

» Media Player
Da Farfons 30/9/2017, 16:33

» MODDING cuscini per stax l300 l500 l700 sr-207
Da Pgragnani2 28/9/2017, 22:47

» Potenza di uscita degli amplificatori per cuffia
Da auleia 28/9/2017, 20:15

» Gli audiofili e le minchiate
Da cotton 28/9/2017, 19:18

» Ipotesi per un nuovo amplificatore
Da bandAlex 22/9/2017, 12:38

» HDAC: come suona
Da leoni ivano 19/9/2017, 11:09

» schiit fulla 2
Da auleia 17/9/2017, 21:47

» AF-6: part list e altro
Da torna 15/9/2017, 11:59


SONY MDR CD3000

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SONY MDR CD3000

Messaggio Da NEMO il 29/1/2014, 22:02

Salve!

Prendo spunto da alcune riflessioni sulla mitica SONY MDR R10, riportate in altro forum, per parlarvi della SONY MDR CD3000 direttamente derivata dallo sviluppo della MDR R10.

Causa sistemazione reparto cuffie, ho rimesso mano alle 2 Sony CD3000. Sono 2 anni che non le ascoltavo, causa vecchi ricordi....

Entrambe  sono quasi nuove con i pads in collagene che ancora reggono, tirarle fuori e accarezzarle dopo 2 anni ancora mi procano emozioni e ricordi....

I gusci in ceramica, sfiorandoli si apprezza il lavoro e la ricerca che decine di anni fa hanno messo al limite i tecnici Sony...

Sviluppare una nuova cuffia partendo dal cuore della MDR R10....

Subito si nota il fatto che abbiamo un unico cavo a sinistra, mentre sulla R10 sono presenti i classici 2 cavi ritenuti scomodi al tempo...e quindi sostituiti con il mono cavo, piu pratico e comodo.

L'archetto e i pads sono in collagene, materiale biologico in grado di risultare anallergico e ancora piu comodo dei pads in pelle di agnello greco della R10. Infatti hanno la capacita di adattarsi all'ascoltatore con una sorta di memoryfoam naturale, creando il perfetto isolamento necessario per creare la camera acustica fondamentale per l'accordo sonoro dei driver in biocellulosa...

I driver sono in biocellulosa, ovvero sono realizzati in fibra di cellulosa modificata naturalmente da appositi batteri,che nutrendosi della cellulosa, creano delle fibre piu compatte ed elastiche rispetto allla normale cellulosa.

Creando il materiale adatto a  creare una membrana molto sottile ma con un grado di elasticita elevato! Tale da risultare superiore a driver realizzati con membrane sintetiche.

I magneti alle terre rare sono in neodimio, e creano un campo energetico tale da ottenere una impedenza, ma sopratutto un carico molto basso. Talmente basso da adattarsi perfettamente all'ascolto diretto tramite uscite cuffie degli amplificatori e CD del tempo. Ricordiamoci che siamo in un periodo dove non esistevano amplificatori dedicati ed il massimomera l'asscolto tramite uscita cuffia dell'amplificatore.

Pure risultando imponente nelle dimensioni, e discretamente pesante la CD3000 ha un archetto a regolazione continua che la adatta a qualsiasi testa naturalmente. E merito dei grandi pads che avvolgono completamente l'orecchio, non si avverte il peso, e dopo alcuni minuti ci si dimentica di averla in testa e si rimane immersi nella musica.

Altro vantaggio rispetto alla R10 e'dato dal peso ridotto dei gusci, che realizzati al computer con i primi sistemi di calcolo adatti allo studio delle rifrazioni sonore. Di cui Sony al tempo era leader, basta ricordare ad esempio i famosi driver completamente planari dei diffusori, solo un piccolo esempio di cosa erano in grado di realizzare i maghi di Sony!

Mentre sistemo la collezione le sto lasciando rodare entrambe attaccate al NEMO MK1 EVO, poiche' i driver in biocellulosa debbono letteralmente slegarsi e riprendere la loro naturale elasticita'. Ed essendo anche in parte igroscopici, ovvero tendono a trattenere l'acqua per loro natura devono riacquistare il loro grado di umidita necessario per farli rendere al massimo.

E dopo 2 anni chiusa in una custodia piena di sali igroscopici, impiegano circa una giornata a riprendere vita i 2 driver...

Ma Sony non sono cuffie da ascolti fugaci... vanno asscoltate con cura e trattate con amore per ottenerne il massimo....

Non appena terminato un minimo di rodaggio magari scrivero' le impressioni di ascolto e magari emergera' il motivo per cui oggi le reputo a mio personale e modesto parere, con i loro limiti le migliori cuffie chiuse mai realizzate..
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da axellone il 30/1/2014, 16:21

Grande cuffia.. venduta non senza rimorso, ma si va avanti.. forse!
avatar
axellone
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 19.01.14
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da axellone il 30/1/2014, 16:22

In compenso però è andata in buone mani, pardon recchie, che sanno apprezzarla.
avatar
axellone
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 19.01.14
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da madmax il 30/1/2014, 17:19

axellone ha scritto:In compenso però è andata in buone mani, pardon recchie, che sanno apprezzarla.
 special cool  flowers  grande sorriso
avatar
madmax
mela
mela

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 09.09.13
Località : Cerignola (FG)

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da NEMO il 30/1/2014, 17:22

Invece di mandare i fiori leggi i messaggi privati e compra si benedetti PADS di ricambio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da madmax il 30/1/2014, 17:26

NEMO ha scritto:Invece di mandare i fiori leggi i messaggi privati e compra si benedetti PADS di ricambio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 flowers  smokeing  bowdown
avatar
madmax
mela
mela

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 09.09.13
Località : Cerignola (FG)

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da NEMO il 30/1/2014, 17:34

madmax ha scritto:
NEMO ha scritto:Invece di mandare i fiori leggi i messaggi privati e compra si benedetti PADS di ricambio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 flowers  smokeing  bowdown

Quarda che ti BANNO a vita! E ti compero per punizione la tua CD3000 a prezzo da Avvoltoio!!!
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da NEMO il 30/1/2014, 23:17

Finalmente un po di tranquillita!

E le 2 Sony CD3000 ber rodate dopo il lungo letargo!

Cerchero di spiegare come suonano questi mitici driver in biocellulosa....

In questi anni sono stato letteralmente sommerso da cuffie con driver di tutte le tipologie e composti con i materiali piu disparati.

Solo le DENON e una piccola Panasonic, tra quelle che possiedo offrono un driver con membrana composto da biocellulosa.

Fondamentalmente una tipologia di membrana viene scelta e studiata per ottenere idealmente una certa timbrica. Quindi in parole povere ad un determinato materiale corrispondono determinate proprieta fisiche che ne determinano il comportamento.

Vari studi di tecnici audio giapponesi, sostengono che utilizzare la cellulosa per i coni dei driver dinamici, permette di ottenere una timbrica molto vicina a quella naturale degli strumenti e della voce.

Se uno gira in rete trovera diffusori classici basati su driver  con membrana in cellulosa, realizzati artigianalmente con anni di sapiente studio. E manualita degne di artigiani di altri tempi!

Il tutto per ottenere la membrana perfetta in grado di rispondere in modo ideale ai segnali elettrici, restituendo una timbrica qunatu piu naturale.

Se uno ci riflette un attimo, non e'un concetto tanto assurdo...

Gli strumenti a corda o le percussioni se utilizzano pelli naturali o corde nturali hanno una timbrica.

Mentre utilizzandocorde sintetiche e pelli sintetiche si ottiene una timbrica differente e per cosi dire meno naturale....

Quindi per farla breve i tecnici Sony per creare il loro strumento di ascolto perfetto, hanno utilizzato il medesimo approccio dei liutai. Scegliendo materiali naturali, la cellulosa per i driver e i gusci in legno di zelkova, accordandoli sapientemente aiutati dalla tecnologia.

La particolare forma eei gusci della R10 e'stata ottenuta tenendo a modello di riflessione di una sala da concerto. Studiando le rifrazioni interne e accordandole com le emissioni dirette dei driver. Utilizzando una specifica angolazione dei driver rispetto al condotto uditivo, massimizzando le riflessioni della camera acustica in legno, hanno realizzato un sistema di ascolto ideale!

Oggi ritroviamo i medesimi concetti applicati sulle moderne cuffie, sicuramente con tecnologie ancora piu avanzate. Ma il punto fondamentale necessario per creare un oggetto cosi unico viene a mancare....

Oggi mancano i liutai maestri dell'arte della musica! Ovvero si sostiuiscono con modelli matematici che sulla carta offrono certamente risultati superiori. Ma che non sempre all'ascolto e'possibile ritrovarli nello stesso modo....

Sicuramente oggi esiste la tecnologia per creare un violino stradivari con caratteristiche e materiali superiori a quelli dell'epoca....

Sicuramente oggi si realizzano pianoforti dalle specifiche impensabili 100 anni or sono....

Oggi abbiamo diffusori audio degni di un film di fantascenza....

Ma la magia di uno Stradivari, di uno Steinway e sons, e di una coppia di Sonus Faber Electa Amator, e' difficile coglierla negli strumenti attuali che pur suonando sicuramente meglio non possiedono la stessa magia..Venendo al suono...


Il primo agettivo che mi viene in mente e'semplicemente naturale!

Una impressionante capacita di rendere tutti i dettagli di una partitura, le voci emergono con una ricchezza armonica impensabile per altre cuffie dinamiche. Dosando accuratamente il volume, si viene trasportati dal tappeto di note che fa emergere ogni singolo strumento con le corrette proporzioni. Le cuffie ortodinamiche di ultima generazione soffrono di eccessiva velocita nella gestione dei transienti, ovvero ascoltandole a confronto con una CD3000 ti affascinano subito per la capacita' di ricostruzione armonica e per lo spessore della musica. Ma se uno ascolta attentamente si percepisce una velocita un pizzico eccessiva nel suono degli strumenti. Tale da renderli forse troppo perfetti!!

Ad esempio ascoltando i brani di The Wall versione OMR, il tintinnio dei piatti e'netto e brillante con la HE6, con una focalizzazione perfetta. Mentre con la CD3000 ti sorprende scoprire che il suono non e'un tintinnio..ma un rimbalzo ritmico della bacchetta, sicuramente piu sporco, passetemi il termine. Ma sicuramente piu vicino o alla realta a mio parere...

Con i brani del CD ITACA di Peo Alfonsi, con la HE6, a mio gusto e parere si ottiene un risultato perfetto e molto vicino all'ideale acustico dei vari strumenti. Passando alla cd3000, il tutto viene ridimensionato ma mi accorgo che il risultato e'piu musicale..

Per fare un esempio e'come vedere un film in altissima definizione 4k, per chi ha avuto kodo di vedere non un televisore con risoluzione 4k, ma un proiettore professionale 4k. Sara scioccato nel vedere e cogliere una tale moltitudine di dettagli! Ma poi ritornando alla visione normale ci si accorge che non sono solo i dettagli che compongono il quadro visivo, ma le sfumature di colore e i giochi di luce e ombre. E sono questi che rendono la visione di un qualsiasi film ripreso in digitale innaturale a prescindere dalla risoluzione, rispetto ad un film ripreso e proiettato tramite una vecchia pellicola...

In ultimo i difetti di questa CD3000, e'una cuffia spietata, non perdona nessuno squilibrio nella catena audio, a partire dall'incisione, sino alla sorgente e all'amplificazione. Se non sapientemente assecondata, ripaga con una timbrica asettica sino a raggiungere il fastidio, enfatizzando tutti i limiti della catena!
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da b.veneri il 31/1/2014, 08:53

Grazie Stefano, e' sempre un piacere leggerti wink

--


Benedetto - Now playing: AF-6  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
b.veneri
Fragola
Fragola

Messaggi : 1388
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da trevanian54 il 31/1/2014, 11:48

b.veneri ha scritto:Grazie Stefano, e' sempre un piacere leggerti wink

Mi associo all'apprezzamento per il resoconto di Nemo: dietro c'è passione ed esperienza, e questo si percepisce
avatar
trevanian54
mela
mela

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 30.10.13
Località : ARDEA

Tornare in alto Andare in basso

Re: SONY MDR CD3000

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum