TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da agenzia.tormenti il 13/5/2015, 16:40

Da un pò di tempo ho in casa un Marantz CD50, comprato all'uopo per esercitare su di lui qualsiasi tipo di tortura immaginabile...sullo stadio di conversione, stadio di uscita, sulla parte meccanica.
Sin dall'inizio però il cd50 è stata una scelta di ripiego, in quanto in realtà cercavo un rotel 955ax, ma pazienza.
Lo confesso, è il primo cd con tda1541 che mi entra in casa. Nel corso del tempo le macchine che mi son rimaste per più tempo avevano generalmente BB pcm63 oppure BB1704. Questi, lisci e senza modifiche, mi piacciono.

Il 1541 invece non riesco al momento a digerirlo, troppo molle, poco trasparente, il prat non sa proprio che cos'è.
Ho passato diverse settimane a leggere in rete per iniziare ad ipotizzare qualche intervento partendo dalla possibilità di renderlo NOS. e poi successivamente pensare ad altri aspetti.

In molti stavedono per il NOS, ma altrettanti molti continuano a preferire l'applicazione normale con ricevitore, dicendo che poi tutte ste differenza non vi sono, anzi a volte si manifesta con la modifica NOS un pesante roll-off sulle frequenze alte, oltre ad accresce il rischio di far partire qualche tweeter.
Ho sentito anche esperienze dirette di diversi amici. Questi (3 su 3) preferiscono la versione liscia ad esempio del Marantz 94 rispetto alla versione NOS.

Nel frattempo mi son fatto una chiacchierata con Alex su altra roba e siamo arrivati a parlare del tda1541 e delle sue ultime esperienze e sperimentazioni in merito.
Le parole di Alex sul momento le ho solo incamerate senza rifletterci più di tanto. Inoltre gli ultimi suoi interventi mi hanno spinto a voler approfondire la conoscenza del 1541.

Dopo qualche giorno ho iniziato ad elaborare e mi son partiti vari interrogativi in merito al NOS, chiedendomi se i detrattori del Nos son tali perchè hanno ascoltato il convertitore implementato NOS ma con stadio di uscita solito ad operazionali.

Tutto sto panegirico per rivolgere l'interrogativo ad Alex ed a voi.

Durante i tuoi/vostri esperimenti, hai/avete potuto valutare se le differenze soniche tra NOS e ricevitore sono  minori se lo stadio di uscita è un operazionale rispetto ad uscite a discreti?
Per ottenere il massimo dalla configurazione NOS, bisogna modellare opportunamente lo stadio di uscita?

Questo spiegherebbe il fatto che il mio amico che conosce a fondo il marantz cd94 dice di preferire di poco la versione con ricevitore, non avendo mai provato  stadio di uscita diverso da quello implementato.

Inoltre che caratteristiche dovrebbe avere lo stadio di uscita? Ipotizzare qualcosa non controreazionato? Dovrebbe essere il naturale complemento per una implementazione NOS.

Sarebbe inoltre interessante pensare per il 1541 un paio di stadi di uscita, uno SS ed uno a valvole, così da accontentare proprio tutti i gusti....
Mario, che ne pensi di un parafeed di 6h6 caricato con ccs e polarizzato a batteria,  20mA di corrente anodica?

Ormai la febbre da 1541 mi ha contagiato... wow

Scusate lo sproloquio.
Francesco

agenzia.tormenti
arancia
arancia

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 18.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da bandAlex il 13/5/2015, 22:30

Ti ringrazio molto, Francesco, prendo lo spunto da quanto hai scritto per affrontare alcune questioni sul TDA1541, e anzi ti confermo subito che, per come stanno le cose, è abbastanza probabile che chi volesse togliersi la curiosità con questo dac rischia di rimanere alquanto deluso. Le potenzialità del TDA1541 non traspaiono affatto dai normali apparecchi che possiamo trovare nell'usato (parlo di lettori cd, soprattutto) perchè la quasi totalità di tali apparecchi, costruiti tra la seconda metà degli anni 80 e la fine dei 90, erano quasi tutti basati sulla stessa architettura, ovvero decodificatore SAA7310 -> sovracampionatore SAA7220 -> TDA1541 -> stadio di uscita ad operazionali.

Elettricamente parlando, tra un Marantz CD40 (lettore economico) e un Maranzt CD80 (lettore costoso) la differenza era quasi nulla, e lo stesso era valido anche per i Philips, i Sony, etc. Principalmente, tutto si giocava sull'alimentazione, la meccanica, lo chassis e la qualità della componentistica (senza esagerare, però). Ad esempio, guardando gli stadi di uscita, ci si rende conto che sono tutti uguali: stadio di conversione I/V ad operazionale, e filtro del secondo ordine a seguire, sempre ad operazionale.

Ma dovendo scegliere tra l'SAA7220 e lo stadio di uscita, direi senz'altro che a fare i danni maggiori era proprio quest'ultimo. Per questo motivo molti, dopo aver applicato la modifica "NOS" ai propri lettori, non notano grandi miglioramenti. Anzi, per alcuni il NOS è addirittura peggio dell'originale, e io posso confermare che per un orecchio distratto, è proprio questo il risultato. Il leggero roll-off sulle alte dovuto all'esclusione del filtro digitale (attenzione, si parla di circa -4 dB a 20 KHz) e la mancanza di incisività sul medio-alto complicano un quadro non proprio esaltante, al quale si aggiungono altri fattori non prevedibili, legati al fatto di aver modificato una macchina un po' "alla cieca", soprattutto se la modifica viene fatta da chi ne mastica poco di elettronica, applicando quello che è scritto su internet.

Faccio un esempio pratico di quello che è successo a me con il CD40. Dopo aver eliminato il filtro digitale bypassando l'integrato SAA7220 e aver dirottato gli ingressi del TDA1541 verso una scheda USB/I2S (in modo da utilizzare il lettore come dac usb) avevo notato un roll-off molto pronunciato della gamma alta, e inizialmente pensavo che dipendesse dal NOS. Ma tale roll-off era troppo pronunciato. Quindi ho guardato bene lo schema elettrico, e ho capito dove era il problema. Se si guarda lo schema, nella rete di feedback degli operazionali dello stadio di uscita si vedono dei jfet. Tali jfet fanno da interruttori, e servono a commutare il tipo di de-enfasi da applicare al segnale, in base a quanto rilevato dall'SAA7310.



Ai primi tempi del digitale, alcuni CD venivano registrati applicando un'enfatizzazione sulle alte, e poi in fase di riproduzione di tali CD veniva applicata una correzione esattamente contraria, ovvero una corrispondente attenuazione. Il decoder SAA7310 rivelava un flag apposito inserito nel CD, e in base a quello comandava il gate dei jfet in modo tale da aprirli o chiuderli a seconda del caso.

Ebbene, che succedeva? Io entravo direttamente con il flusso digitale I2S nel TDA1541, e quindi l'SAA7310 non svolgeva più alcuna funzione, ma se non veniva inserito un cd nella meccanica, il pin 41 di tale integrato (ovvero l'uscita DEEM corrispondente al flag di de-enfasi del cd) rimaneva in uno stato indefinito, per cui lo stadio di uscita applicava - qualche volta sì, qualche volta no - un'attenuazione sulle alte. Potete capire che tale situazione può portare facilmente a delle conclusioni errate chi non sa leggere uno schema elettrico, o non è a conoscenza di questa faccenda della de-enfasi.

Dico questo solo per evidenziare come possa essere piena di insidie la strada del modding e che, come al solito, è bene fidarsi - ma non troppo - dei resoconti altrui. E proprio tenendo a mente questa regola di vita, ho applicato la modifica NOS al CD40, senza aspettarmi grandi cose. Su internet si dice tutto sul NOS, e il suo contrario. C'è chi trova tale modifica così valida e definitiva che la applica su tutto ciò che contenga al suo interno un TDA1541, e chi invece la ritiene del tutto errata. Io ritengo che la modalità NOS sia positiva, ma non di per se': è positiva semplicemente perchè elimina un passaggio - un'elaborazione - ulteriore sul segnale digitale, elaborazione introdotta con lo scopo di espiare il peccato originale dei cd: quello dei 44.1 KHz.

Sia chiaro quindi che il NOS non aggiunge nulla, ma anzi toglie un passaggio nel dominio del digitale, e come tale dovrebbe essere visto con favore da tutti gli audiofili. Nello stesso tempo, gli audiofili dovrebbero essere diffidenti, in quanto un'eccessiva semplificazione raramente non ha effetti collaterali.

Cercherò ora di riassumere quella che è stata la mia esperienza - finora - con il TDA1541.

La prima cosa che ho fatto è stata quella di applicare la modifica NOS al CD40. Ma non prima di averlo ascoltato con attenzione in versione originale. Così com'è, questo lettore non suona male: il punto forte è una bella gamma media, ma risulta un po' leggero in basso e un po' piatto. In NOS migliora un po', la gamma medio-bassa viene avanti, il medio-alto si attenua, e si ha una migliore spazialità, ma nulla che faccia gridare al miracolo. Rimane quella sensazione di "piattezza", ma qualcosa comincia ad emergere. La riproduzione sembra più "naturale", anche se si tratta più di una sfumatura che altro, mentre il problema di un basso "fiacco" e poco incisivo rimane.

Ritenendo impossibile che un dac multibit possa suonare "piatto", ho subito pensato allo stadio di uscita. Del resto, tale stadio è stato progettato per il TDA1541 in oversampling; non solo, ma sembra che la risposta del filtro sia appositamente studiata per l'SAA7220. Questo significa che se si elimina l'SAA7220, anche il filtro di uscita deve essere eliminato, o quanto meno modificato. Inoltre, l'esecuzione originale con operazionali integrati è quanto di meno promettente, soprattutto considerando la qualità di quelli utilizzati.

Inizialmente ho provato a sostituire gli operazionali di uscita con altri che sulla carta dovrebbero essere migliori: l'OPA2604, l'OPA2134, l'AD826, LT1355... ne ho provati tanti. In generale, vanno meglio quelli con ingresso a bipolari piuttosto che quelli a jfet. Ma in sostanza le cose rimangono invariate.

Era chiaro che dovevo sostituire interamente lo stadio I/V. E così, qualche giorno fa mi sono deciso a preparare alcune schede: una che ospita il TDA1541 e le sue alimentazioni, e l'altra che fa da stadio di uscita.

Quindi ora posso dirlo con certezza (e per rispondere alla domanda di Francesco): sì, lo stadio di uscita è più importante della modifica NOS, di gran lunga. Ho provato sia uno stadio senza controreazione (con l'AD844 in modalità "non-opamp") che uno più classico con il mio AF-C02. Quest'ultimo è quello che sto ascoltando ora, ed è quello che, con molto probabilità, sarà usato per il mio dac.


Ultima modifica di bandAlex il 5/6/2015, 12:34, modificato 2 volte
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da mariovalvola il 14/5/2015, 19:31

Grande intervento!!
C'è sempre da imparare.
avatar
mariovalvola
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 574
Data d'iscrizione : 09.07.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da password il 15/5/2015, 10:03

Una curva "RIAA" anche nei cd non la conoscevo. 
Ma i lettori cd che non riconoscevano il flag, o proprio non applicavano la compensazione facevano sentire i i cd aspri?
E i lettori moderni ancora si comportano così?
avatar
password
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1132
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da bandAlex il 15/5/2015, 10:29

@password ha scritto:Una curva "RIAA" anche nei cd non la conoscevo. 
Ma i lettori cd che non riconoscevano il flag, o proprio non applicavano la compensazione facevano sentire i i cd aspri?
E i lettori moderni ancora si comportano così?

Il flag era sempre riconosciuto, altrimenti non potevi mettere l'etichetta "Compact Disc Digital Audio" sul frontale.

Tutti i lettori che prevedono lo standard CD ovviamente gestiscono tale flag, anche se, che io sappia, i cd con la pre-enfasi sono molto rari.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da agenzia.tormenti il 15/5/2015, 10:52

I dac Audio note...

agenzia.tormenti
arancia
arancia

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 18.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da bandAlex il 15/5/2015, 10:55

@password ha scritto:Una curva "RIAA" anche nei cd non la conoscevo. ...

Attenzione, non è una curva RIAA.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da password il 15/5/2015, 10:57

@bandAlex ha scritto:
@password ha scritto:Una curva "RIAA" anche nei cd non la conoscevo. ...

Attenzione, non è una curva RIAA.
Certo, era solo un modo di dire, forse somiglia più ad de enfasi dei tuner fm?
avatar
password
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1132
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da bandAlex il 15/5/2015, 12:02

@password ha scritto:Certo, era solo un modo di dire, forse somiglia più ad de enfasi dei tuner fm?

Sì, più o meno. La curva RIAA è più complessa e molto più profonda (non basta un filtro a 6 dB/ottava).
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da fstiffo il 15/5/2015, 14:52

Il mitico lettore MCD PRO della Meridian in nextel aveva il led che ti segnava l'enfasi (segnato come EQUALISED) e quello che ti segnalava l'intervento dell'algoritmo di correzione CRC.
avatar
fstiffo
nespola
nespola

Messaggi : 316
Data d'iscrizione : 02.05.14
Località : Venezia

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da NEMO il 17/5/2015, 14:16

@fstiffo ha scritto:Il mitico lettore MCD PRO della Meridian in nextel aveva il led che ti segnava l'enfasi (segnato come EQUALISED) e quello che ti segnalava l'intervento dell'algoritmo di correzione CRC.

Salve!

Anche il mio Meridian 207 PRO con TDA1541A S1, e meccanica Philips CDM4, ha l'indicazione dei CD registrati con "PRE - ENFASI".

In questi 2 articoli la spegazione del funzionamento.



http://www.stereophile.com/content/meridian-207-pro-cd-player-page-2



http://www.lampizator.eu/lampizator/REFERENCES/Meridian207/meridian207.html


Buoni ascolti!
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da bandAlex il 17/5/2015, 15:41

Grazie NEMO, articoli molto interessanti. wink
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4949
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: TDA1541A... liscio o NOS/ZOS

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum