Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Pagina 39 di 40 Precedente  1 ... 21 ... 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 10/9/2014, 16:12

Attenzione però al coperchio superiore: quello di serie della hifi 2000 nella versione (completamente traforata) è splendido esteticamente, però non garantisce una "adeguata" areazione, secondo le mie misure. dopo 1/2 ora i dissipatori del finale raggiungono temperature prossime ai 87 C° e oltre: Non Mi piace!!
Io ho optato per una griglia traforata presa al Brico con un disegno della grigliatura il cui rapporto pieni/vuoti è molto più favorevole (vedi più uoti) ed, una volta ben verniciata fa comunque la sua bella figura.
Il risultato sempre dopo 1/2 ora di funzionamento T dissip. finale = 73-75 C°: moolto meglio per l'affidabilità.

L'alternativa che mi piacerebbe testare è utilizzare il fondo come dissipatore, però mi sa che a questo punto sarebbe il circuito stampato e la relativa componentistica del finale a farne le spese.

Qualcuno che ha adottato questa soluzione ha fatto qualche misura da poter condividere?

flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da bandAlex il 10/9/2014, 16:17

Il fondo come dissipatore è decisamente più efficiente, la lastra di alluminio da 2 mm di spessore raggiunge appena i 45-50°C (misurata con termometro a infrarossi).
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4941
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da gfi il 10/9/2014, 16:28

La soluzione che ho adottato io è questa

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

dove la temperatura non supera i 70 gradi
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da ucciopino il 10/9/2014, 18:00

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Attenzione però al coperchio superiore: quello di serie della hifi 2000 nella versione (completamente traforata) è splendido esteticamente, però non garantisce una "adeguata" areazione ...
Che brutta notizia mi dai ... pensa che il coperchio completamente traforato è stata la prima cosa che ho preso bye .
Devo tornare in garage a riesumare qualche dissipatore tipo quelli di gfi  dry  ... anche se una volta chiuso il tutto non so se la temperatura resta intorno ai 70° o si alza comunque. huh

Con la griglia da brico (molto aperta) è una soluzione che ho adottato altre volte ... ma la polvere dava molto fastidio. bye
avatar
ucciopino
arancia
arancia

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 01.01.13
Località : Salento

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da gfi il 10/9/2014, 18:50

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Attenzione però al coperchio superiore: quello di serie della hifi 2000 nella versione (completamente traforata) è splendido esteticamente, però non garantisce una "adeguata" areazione ...
Che brutta notizia mi dai ... pensa che il coperchio completamente traforato è stata la prima cosa che ho preso bye .
Devo tornare in garage a riesumare qualche dissipatore tipo quelli di gfi  dry  ... anche se una volta chiuso il tutto non so se la temperatura resta intorno ai 70° o si alza comunque. huh

Un cabinet chiuso non sara mai in grado di far innalzare la temperatura di esercizio dei dissipatori, semmai tutto il cabinet dopo un bel po di tempo può' arrivare alla stessa temperatura delle alette ma mai superarla.
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 10/9/2014, 21:06

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Il fondo come dissipatore è decisamente più efficiente, la lastra di alluminio da 2 mm di spessore raggiunge appena i 45-50°C (misurata con termometro a infrarossi).
Benissimo, caro Alex, mi sa che allora la proverò sicuramente. Così forse mi potrei tenere il BELLISSIMO coperchio traforato originale, e forse magari mi potrei spingere con la corrente di riposo fino a 150 mA.
Cosa ne dici?
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da bandAlex il 10/9/2014, 21:12

Ora non ti allargare... grande sorriso
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4941
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 10/9/2014, 21:28

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Un cabinet chiuso non sara mai in grado di far innalzare la temperatura di esercizio dei dissipatori, semmai tutto il cabinet dopo un bel po di tempo può' arrivare alla stessa temperatura delle alette ma mai superarla.

Alla fin fine però il contenitore chiuso alza la resistenza termica che la giunzione vede.
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da gfi il 10/9/2014, 21:34

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Un cabinet chiuso non sara mai in grado di far innalzare la temperatura di esercizio dei dissipatori, semmai tutto il cabinet dopo un bel po di tempo può' arrivare alla stessa temperatura delle alette ma mai superarla.

Alla fin fine però il contenitore chiuso alza la resistenza termica che la giunzione vede.
E' sempre l'aletta a determinare la resistenza termica (quindi la sua grandezza) nei confronti del transistor / giunzione, quello che può fare, é portare alla stessa temperatura lo spazio chiuso circostante, non di piu'
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 11/9/2014, 14:46

Quindi per capire meglio, così approfitto per farmi un p'ò di cultura in merito:
Poniamo di avere una "aletta" che a regime raggiunge i 70 C° in aria libera. ora inscatolo questa aletta in un contenitore chiuso, mi devo quindi aspettare che:
L'aletta rimane sempre a 70 C°, ma/ e dopo un tot di tempo l'aria contenuta e contenitore tenderanno ai 70 C° ? e basta?

La mia esperienza (empirica) mi ha sempre portato ad osservare che i miei 70 C° tendono sempre ed inesorabilmente ad aumentare fino ad un tot. dove il tutto si stabilizza in un alto equilibrio termico.
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da gfi il 11/9/2014, 15:38

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Quindi per capire meglio, così approfitto per farmi un p'ò di cultura in merito:
Poniamo di avere una "aletta" che a regime raggiunge i 70 C° in aria libera. ora inscatolo questa aletta in un contenitore chiuso, mi devo quindi aspettare che:
L'aletta rimane sempre a 70 C°, ma/ e dopo un tot di tempo l'aria contenuta e contenitore tenderanno ai 70 C° ? e basta?

La mia esperienza (empirica) mi ha sempre portato ad osservare che i miei 70 C° tendono sempre ed inesorabilmente ad aumentare fino ad un tot. dove il tutto si stabilizza in un alto equilibrio termico.
NO, perché la scatola è metallica (ed ha una trasmittanza termica), essa é a contatto con l'aria (che ha una conduttività' termica) che disperde il calore, a meno che tu non porti l'ampli nella Valle della Morte (record mondiale di temperatura 56.7 gradi 100 anni fa).
Scherzi a parte, un volume domestico e' enormemente superiore al volume dell'ampli ed ha tipicamente una temperatura tra 20/25 gradi, molto più bassa della temperatura che raggiunge l'ampli (nel suo complesso) quindi tenderà sempre a raffreddare il dispositivo.

Un semiconduttore a cui vengono applicati parametri elettrici di funzionamento, genera calore; questo calore viene trasferito in aria mediante l'uso di alette (con un proprio e adeguato coefficiente termico) che ha il compito di abbassare tale temperatura, in conclusione se l'aletta e' adeguata ( più è basso il valore di K/W meglio é) avrai una temperatura in regime di funzionamento del semiconduttore più bassa; anche se il tutto sarà inscatolato non puoi avere un innalzamento della temperatura, diversamente sarei propenso a brevettare il sistema.
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da ucciopino il 11/9/2014, 16:53

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Un cabinet chiuso non sara mai in grado di far innalzare la temperatura di esercizio dei dissipatori, semmai tutto il cabinet dopo un bel po di tempo può' arrivare alla stessa temperatura delle alette ma mai superarla.

Dimentichiamo forse che la fonte del calore è il die del transistor che trasferisce al dissipatore che a sua volta "scambia" con l'aria circostante.
Se il delta t tra aletta e ambiente circostante (contenitore chiuso) dopo un certo tempo si approssima o tende a 0 la capacità di scambiare calore diminuisce ... quello che aumenta però sensibilmente è la temperatura del die del transistor (che è poi quel che a noi interessa evitare).
avatar
ucciopino
arancia
arancia

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 01.01.13
Località : Salento

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 11/9/2014, 20:26

C'è qualche cosa che mi sfugge in questo ragionamento, non riesco a capire come mai allora le mie alette incrementano la loro temperatura con il coperchio chiuso, e ridiscende con coperchio levato.
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da ucciopino il 14/9/2014, 18:14

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:C'è qualche cosa che mi sfugge in questo ragionamento, non riesco a capire come mai allora le mie alette incrementano la loro temperatura con il coperchio chiuso, e ridiscende con coperchio levato.
Non ti sfugge niente ... è così.
A coperchio chiuso l'equilibrio termico si raggiunge ad una temperatura più alta ... grande sorriso
avatar
ucciopino
arancia
arancia

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 01.01.13
Località : Salento

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da ucciopino il 20/9/2014, 18:46

Alla fine non ho resistito .... e ....

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
ucciopino
arancia
arancia

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 01.01.13
Località : Salento

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 21/9/2014, 19:38

Richiesto....."report" di ascolto quanto prima.
Bravo!
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da ucciopino il 25/9/2014, 19:19

Ciao flibix ... cosa posso dire non è per me fare lunghi post per cui ti dico subito sintetizzando:

Ascolto in cuffia.
Migliora tutto in modo molto più "naturale" ... mediobasso e medi in maggior misura.
Gli altissimi quando presenti sono ancora più setosi.

Come pre invece
oltre a quanto già detto si nota subito una maggiore profondità ed altezza della scena.
avatar
ucciopino
arancia
arancia

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 01.01.13
Località : Salento

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 25/9/2014, 21:21

Grazie per la risposta, sembra interessante la cosa.
Dalla foto mi sembra già di capire il Mod. forse, comunque quale è il modello esatto? dove li hai presi?
Di nuovo grazie.
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da bandAlex il 25/9/2014, 21:50

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Alla fine non ho resistito .... e ....

Certo sono belli grossi! grande sorriso

Però hai trovato la soluzione per sistemarli in maniera molto pulita, notevole!

Di solito condensatori a film così voluminosi rischiano di comportarsi come antenne, ma visto il punto in cui sono impiegati (l'uscita del pre è a bassa impedenza), non dovrebbero creare problemi.

Che valore di capacità hanno? (riesco a leggere solo la tensione di lavoro)

avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4941
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da ucciopino il 26/9/2014, 18:19

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Certo sono belli grossi!   grande sorriso
Ok finalmente riesco ad accendere il computer ... un periodaccio.
E questi sono piccoli ... fisch
Guarda quelli che ho inserito in una mia mod sul lettore marantz 6003.
Scusate l'OT.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Flibix i condensatori sono dei mundorf supreme da 2,2 uF e li avevo in casa per averli sostituiti su un filtro di un amico (me li ha lasciati per ricompensa) ... sicuramente costicchiano (li ho visti in rete da venditori affidabili a 17 euro l'uno) ma su una circuitazione di questa levatura mi sembrano adeguati.
avatar
ucciopino
arancia
arancia

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 01.01.13
Località : Salento

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 16/12/2014, 17:59

Alex ha scritto: N. 12 rondelle termoconduttive isolanti (Distrelec: 652448)


Ho acquistato gli isolatori termoconduttivi consigliati da Alex per fissare la Power Amp direttamente al fondo del telaio (migliore efficienza nella dissipazione termica).


Questi isolatori sono all'ossido di alluminio, molto spessi rispetto alle classiche "Miche" o termalpad plastici. ....non avendoli mai usati prima,  Domando: va comunque utilizzata la pasta termoconduttiva?
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da bandAlex il 16/12/2014, 18:24

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Alex ha scritto: N. 12 rondelle termoconduttive isolanti (Distrelec: 652448)


Ho acquistato gli isolatori termoconduttivi consigliati da Alex per fissare la Power Amp direttamente al fondo del telaio (migliore efficienza nella dissipazione termica).


Questi isolatori sono all'ossido di alluminio, molto spessi rispetto alle classiche "Miche" o termalpad plastici. ....non avendoli mai usati prima,  Domando: va comunque utilizzata la pasta termoconduttiva?

Se vuoi sì, puoi usare la pasta termoconduttiva (meglio), ma vanno bene anche senza.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4941
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da flibix il 16/12/2014, 18:33

Grazie mille!
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 25.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da torna il 15/12/2015, 22:11

Dopo un lungo periodo di onorato servizio ho (ri)messo mano al Lightning:


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
torna
nespola
nespola

Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da bandAlex il 15/12/2015, 22:47

Tutti gli upgrade che si sono rivelati necessari nel corso del tempo...

Ciò non può che essere positivo per la longevità del tuo Lightning... special cool flowers
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4941
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da torna il 15/12/2015, 23:00

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ciò non può che essere positivo per la longevità del tuo Lightning... special cool flowers

Lo spero Alex! Non posso proprio farne a meno.... wink

A breve le modifiche della pre e finale.

Mi diverto... tongue
avatar
torna
nespola
nespola

Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 39 di 40 Precedente  1 ... 21 ... 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum