bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 6926
Data d'iscrizione : 29.04.11
300514
I lavori procedono...

AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 Pcb10


Ultima modifica di bandAlex il 7/7/2014, 12:19 - modificato 1 volta.
Condividi questo articolo su:redditgoogle

Commenti

bandAlex
31/7/2014, 20:56bandAlex
AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 Pcb11

Pcb aggiornata.
b.veneri
31/7/2014, 21:29b.veneri
Ottimo lavoro, come sempre  grande sorriso
password
31/7/2014, 21:36password
popcorn  special cool
smanettone
31/7/2014, 21:37smanettone
Quel cerchio al centro è lo spazio per l'occhio del "grande fratello"??  bleh  bleh  bleh
bandAlex
31/7/2014, 21:49bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Quel cerchio al centro è lo spazio per l'occhio del "grande fratello"??  bleh  bleh  bleh

In effetti c'è un buco, e una webcam si può anche mettere.  grande sorriso 

Pgragnani2
31/7/2014, 22:41Pgragnani2
Non vorrei fare il guastafeste, ma così la dimensione del toroidale è vincolata;  e se volessi mettercene uno più grande?
E poi, tutti quei componenti che quasi toccano il toroidale? non c'è rischio di interferenze?

 ban
dankan73
31/7/2014, 22:49dankan73
Ma il toroidale viene montato sopra la scheda, nel caso le vibrazioni che produce non si trasferiscono a tutti componenti o é previsto un incapsulato?
Scusate per le considerazioni da niubbo.
bandAlex
31/7/2014, 22:56bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Non vorrei fare il guastafeste, ma così la dimensione del toroidale è vincolata;  e se volessi mettercene uno più grande?

Per un amplificatore grande non serve un toroidale grande, ma un grande toroidale!

A parte gli scherzi, la dimensione minima necessaria è di 65 mm di diametro, corrispondente a quella di un toroidale da 24 VAC 36 VA, ma sulla pcb il diametro considerato è di 75 mm, quindi c'è un buon margine.

E poi, tutti quei componenti che quasi toccano il toroidale? non c'è rischio di interferenze?

L'AF-6 non sarà ne' il primo ne' l'ultimo apparecchio ad avere un toroidale nel bel mezzo di altri componenti.  grande sorriso 

Anche qui, la posizione è ragionevolmente distante dalla parte più sensibile dell'amplificatore.
bandAlex
31/7/2014, 22:58bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ma il toroidale viene montato sopra la scheda, nel caso le vibrazioni che produce non si trasferiscono a tutti componenti o é previsto un incapsulato?
Scusate per le considerazioni da niubbo.

Un toroidale in genere non vibra, il problema non si pone neanche.

Un toroidale incapsulato avrebbe occupato più spazio, e sarebbe stato più difficile da reperire con le caratteristiche giuste.
bandAlex
31/7/2014, 23:27bandAlex
La posizione dei componenti dell'alimentazione ha motivazioni ben precise. I ponti raddrizzatori ad esempio (B1 e B2 vicino al perimetro in alto) sono nella posizione più distante possibile dal resto dell'amplificatore, in quanto sono piuttosto "rumorosi", elettricamente parlando. Essi infatti vengono attraversati dalla corrente di carica e scarica dei condensatori di filtro (C9 e C10) che è piuttosto alta (parliamo di qualche ampere). Le frecce gialle rappresentano questa corrente, che è in grado di generare disturbi molto forti ed estesi in frequenza.

AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 Pcb210

Se il percorso della corrente di carica fosse troppo lungo (ad esempio perchè, per motivi estetici, i condensatori di filtro vengono messi in una posizione distante dal ponte raddrizzatore), oppure se nel mezzo del percorso ci sono altre piste, i disturbi inquinerebbero irrimediabilmente il segnale audio. Per questo motivo, nella pcb, i condensatori di filtro sono stati messi il più vicino possibile ai rispettivi ponti raddrizzatori, il tutto il più possibile distante dalle zone sensibili.


bandAlex
31/7/2014, 23:47bandAlex
Il toroidale giusto da utilizzare è con doppio secondario da 18 VAC, da almeno 30 VA.

Dal momento che tale valore di tensione sta diventando piuttosto difficile da trovare, ho previsto la possibilità di utilizzare qualunque toroidale con il valore di tensione sul secondario da 18 a 24 VAC (i valori standard sono 18, 20, 22 e 24).

Nel caso la tensione fosse superiore a 18 VAC, andranno inserite due resistenza di valore opportuno (una per rail), in serie al ponte di diodi prima del condensatore di filtro. Su tali resistenze si avrà una caduta di tensione di qualche volt che farà lavorare gli stabilizzatori in sicurezza, anche per valori del secondario superiori a 18 VAC.

Qualunque toroidale con potenza compresa tra 30 e 40 VA andrà bene. Una potenza maggiore oltre ad essere del tutto inutile porterebbe le dimensioni ad un valore eccessivo (il diametro nella fattispecie) per poter essere messo on board. Una potenza inferiore farebbe scaldare troppo il toroidale e peggiorerebbe la qualità dell'alimentazione.

Pgragnani2
1/8/2014, 00:00Pgragnani2
Ne sa una più del diavolo! furious
b.veneri
1/8/2014, 08:18b.veneri
Lui E' il diavolo, per gli affari di elettronica grande sorriso
bandAlex
3/8/2014, 23:16bandAlex
Questo è il circuito stampato definitivo:
AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 14818954894_2aaa4422e3_o_d

Sono stati aggiunti un paio di fusibili, sui due rail di alimentazione. L'impronta del toroidale è del diametro di 65 mm, ma c'è un po' di margine, come si vede.

AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 14841155483_5e72873715_o_d

Questo sopra è il dettaglio della zona di rettificazione e filtraggio. Si vedono i due ponti di diodi B1 e B2. Si poteva utilizzare un solo ponte, ma in tal caso si avrebbe avuto un capo di ciascun secondario del trasformatore collegato direttamente a massa. Con la soluzione adottata, ciascun rail di alimentazione ha il proprio secondario e rettificatore, in questo modo alla massa sono connessi i ponti. Anche se tale soluzione è leggermente più costosa, e comporta la caduta di tensione di un ulteriore diodo (circa 1 V), la preferisco comunque in quanto espone meno il circuito a eventuali disturbi di rete.

Nell'angolo a destra si vede il circuito di protezione della cuffia.

Questo è il dettaglio del finale del canale sinistro:
AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 14798325116_002483b20a_o_d

Si nota il trimmer di regolazione del bias R3. Per la taratura dell'amplificatore sono stati predisposti diversi test point (TP) dove poter agevolmente poggiare i puntali del tester.
AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 14635035777_5be03e5524_o_d

bandAlex
3/8/2014, 23:37bandAlex
Visto che c'ero, ho fatto altri piccoli aggiustamenti. Ad esempio, i due LED1 e LED2, nel circuito di polarizzazione, sono stati spostati più vicini ai dissipatori, in modo da sfruttare ancora meglio il loro coefficiente termico negativo per stabilizzare il punto di lavoro. Non ce ne sarebbe stato bisogno, in quanto già i lateral mosfet hanno un coefficiente negativo, ma non costava nulla farlo, quindi ne ho approfittato.

Ho allargato i fori delle piazzole dei mosfet, in modo da guadagnare alcuni mm in altezza e poter fissare i dissipatori senza l'ausilio di distanziali (i terminali dei mosfet si allargano vicino al corpo del transistor, ora non sono più un impedimento). Per scongiurare il contatto delle piste sottostanti con il dissipatore, sotto il dissipatore stesso è disegnato un rettangolo: tale strato si aggiunge a quello del solder come isolamento ulteriore.

Ho allargato anche i fori delle piazzole dei connettori di segnale che erano troppo piccoli, rendendo difficile l'inserimento dei connettori stessi.

Per il resto, la scheda è rimasta invariata.
b.veneri
4/8/2014, 07:36b.veneri
Come perfezionare un lavoro gia' perfetto!
Grazie Alex!

P.S. ho visto che hai previsto direttamente un trasformatore con secondario da 24V e resistenze di caduta adeguate...
bandAlex
4/8/2014, 11:46bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Come perfezionare un lavoro gia' perfetto!
Grazie Alex!

P.S. ho visto che hai previsto direttamente un trasformatore con secondario da 24V e resistenze di caduta adeguate...

Sì, dovevo dare un'indicazione precisa così ho optato per il toroidale da 24 VAC che è più facile da reperire, anche se rimane la possibilità, per chi ne avesse già uno o sa dove trovarlo, di utilizzarne uno da 18 VAC senza resistenze di caduta, oppure da 20 o 22 VAC modificandone il valore.

La scelta del valore di tensione del secondario è abbastanza cruciale, perchè occorre mantenere la dissipazione degli stabilizzatori (LM317/337, 7818 e 7918) entro dei limiti precisi, altrimenti sarebbe necessario adottare dissipatori più grandi per gli LM317/337 e metterli anche ai 7818/7918. Ciò avrebbe creato diversi problemi di spazio sulla pcb, ovviamente. Per evitare l'uso delle resistenze di caduta, mantenendo la stessa dissipazione sugli stabilizzatori con secondario da 24 VAC, si potevano alzare i rail di alimentazione dell'amplificatore a +/- 24 V, ma ciò avrebbe comportato i seguenti problemi (ben più gravi): 1) aumento della dissipazione dei finali, con la conseguenza di dover abbassare la corrente di riposo o di adottare altri dissipatori più grandi; 2) l'impossibilità di usare gli OPA604 come servo-dc in quanto la tensione massima di lavoro di tali integrati è proprio di +/-24 V (troppo rischioso).

Ecco il motivo della presenza di quelle resistenze di caduta: permettono una scelta più ampia per il toroidale senza grossi effetti collaterali.
bandAlex
12/8/2014, 10:37bandAlex
Oggi saranno consegnate Sono state appena consegnate 2 pcb, versione modificata con alimentazione lineare dell'AF-6.

AF-6: Il circuito stampato - Pagina 5 14707758410_04fe6ae400_z_d

Ora ne assemblo una per verificare che sia tutto ok, e procederò con le misure di rumore e distorsione, oltre che con gli ascolti, ovviamente. Se tutto procede regolarmente, si va avanti con il group buy per i primissimi giorni di settembre.
password
12/8/2014, 11:32password
Alex sei instancabile!  special cool 
 winner 
 popcorn
b.veneri
12/8/2014, 11:46b.veneri
Evviva!!!
Grazie Alex!!!
bandAlex
12/8/2014, 12:01bandAlex
Grazie!  wink 
Pgragnani2
12/8/2014, 18:53Pgragnani2
Florida Smiles! flower
alessandro1
14/8/2014, 20:33alessandro1
Non capisco una mazza di elettronica e circuiti, ma ho potuto vedere come Alex ha imballato l'ampli che mi ha rispedito.
Pulito, essenziale ed efficiente allo scopo. Pacco sicuro, doppio imballo ma senza fronzoli o esagerazioni. Poco materiale e ben incastrato, non i soliti 2000 pezzi di carta e polistirolo buttati lì ad minchiam come faccio io, e non solo, con chilometri di scotch.
Mi piace pensare che questo sia il suo modo di operare e la sua filosofia anche nella progettazione dei suoi ampli, il minimo che serve al posto giusto, resistente e di qualità.
Devo aver molto caldo, visto che mi ritrovo a recensire un imballo  dry 

bandAlex
15/8/2014, 01:26bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Devo aver molto caldo, visto che mi ritrovo a recensire un imballo  dry 


Ah ah ah  grande sorriso grande sorriso grande sorriso 

Beh, puoi consolarti: c'è chi recensisce i cavi...  pope 
alessandro1
16/8/2014, 18:10alessandro1
Non mi stuzzicare!!! Sapendo che sono un cavoscettico*, mi hanno prestato un paio di "cavoni" di alimentazione per un totale di oltre 1000,oo euro  pope  Per convincermi? Vedremo...

* cavoscetticismo moderato
- molto scettico su quelli USB, se non sono a Y con alimentazione separata per il ricevitore non sento veramente nulla.
- approvo quelli di segnale a cifre molto molto umane (Mogami ad es)
- non mi massacrerei economicamente per quelli per cuffia, anche se ho sentito differenze nei cambi cavo per X1 e HE500.






cydonia84
16/8/2014, 19:31cydonia84
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Non mi stuzzicare!!! Sapendo che sono un cavoscettico*, mi hanno prestato un paio di "cavoni" di alimentazione per un totale di oltre 1000,oo euro  pope  Per convincermi? Vedremo...

* cavoscetticismo moderato
- molto scettico su quelli USB, se non sono a Y con alimentazione separata per il ricevitore non sento veramente nulla.
- approvo quelli di segnale a cifre molto molto umane (Mogami ad es)
- non mi massacrerei economicamente per quelli per cuffia, anche se ho sentito differenze nei cambi cavo per X1 e HE500.


Anch'io sono MOLTO scettico riguardo i cavi USB. I bit sono sempre e comunque due, 0 e 1. Come può un cavo influire su questo? Magari i cavacci da stampante cinesi da 1 € sono da evitare, ma dire che si sentono differenze abissali tra un cavo da 10 e uno da 100 € ...  no
Contenuto sponsorizzato
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.