gfi
pesca
pesca
Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 08.11.13
070914
La part list e altri file di utilità per l'AF-6 possono essere scaricati tramite il seguente link:

ftp link

Per accedere, inserire la userid e la password indicati qui sotto:

AF-6: part list e altro - Pagina 4 15167127605_053692935c_o_d

Il percorso è Public/AF-6.

Al momento, sono presenti i seguenti file:

AF-6 partlist.xls

AF-6 carrello DISTRELEC.xls

Il primo file è la part list completa, mentre il secondo è il carrello importabile sul sito Distrelec.

Verranno aggiunti di volta in volta altri file, come lo schema elettrico, i file gerber, etc.

Se ci saranno aggiornamenti/correzioni o file aggiunti, sarà segnalato in questo thread.

ATTENZIONE: i mosfet ECX10N e ECX10P devono essere isolati dal dissipatore, ma nella part list non sono stati inseriti gli isolatori per TO-247. Ne servono 4, e un tipo possibile è questo.

Aggiornerò la part list quanto prima. Scusate la svista.


Ultima modifica di gfi il 7/9/2014, 15:51 - modificato 4 volte.
Condividi questo articolo su:redditgoogle

Commenti

cydonia84
17/2/2015, 20:42cydonia84
Sarei interessato anch'io, specialmente al cabinet. Rinnovo la mia richiesta grande sorriso
bandAlex
19/2/2015, 15:14bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Sarei interessato anch'io, specialmente al cabinet. Rinnovo la mia richiesta grande sorriso

La veste estetica dell'AF-6 ha riscosso un notevole successo, e questo per me è motivo di grande soddisfazione.

Ho visto molti amplificatori per cuffia in questi anni, ma nessuno mi è mai piaciuto in particolar modo, neanche mostri sacri del calibro di McIntosh sono riusciti a generare quella sorta di feeling tattile e visivo che mi induce a desiderare un oggetto.

Al di là di pannelli cromati o spazzolati che siano, dietro c'è sempre un'elettronica che deve fare il suo mestiere. L'estetica di un ampli deve essere come un bel vestito su un corpo da esaltare nelle sue forme, e non una specie di inganno o di specchietto per le allodole. Credo che l'AF-6 si meriti appieno l'aspetto che gli ho donato passando tante ore al cad.

C'è però un aspetto da considerare, ed è quello economico. Dal momento che non ho un'industria alle spalle, sapevo benissimo che la lavorazione di un pannello frontale così elaborato sarebbe costata tantissimo. E infatti, la lavorazione del pannello così come lo vedete in foto, senza manopole o altro, costa circa 300 Euro. Per circa 15 pezzi il costo scende un pochino, ma siamo sempre su costi che normalmente l'hobbista (anche quello evoluto) non si sogna neanche di affrontare.

Il costo così elevato è dovuto al disegno particolare, al fatto che le manopole sono incassate, agli sbalzi necessari per alloggiare i VU meter (sul retro del pannello), alle scritte, etc. D'altronde, quello che volevo era un aspetto professionale, e quindi l'unica opzione possibile - almeno per me - era questa.

AF-6: part list e altro - Pagina 4 16392838750_e645ae64f0_o_d

Poi bisogna pensare che serve un pannello posteriore, e anche questo - per restare sullo stesso livello dell'intero apparecchio - ha il suo costo, che va aggiunto a tutto il resto.

L'alto costo mi ha spinto a non proporre un group buy qui sul forum, ma di restringere la proposta solo ad alcuni forumer che conosco personalmente, anche perchè c'è un altro aspetto che bisogna considerare. La fruibilità del pannello è legata a tutte le altre parti che concorrono direttamente all'estetica finale: le manopole ad esempio, devono essere quelle e non di altro tipo. I fori sul pannello frontale prevedono determinati tipi di commutatori, e quindi è fondamentale che questi componenti siano disponibili, come anche ad esempio i VU meter. Il rischio di ritrovarsi con un pannello costosissimo ma inservibile c'è, per questo era fondamentale procurarsi tutto il materiale prima di avere il pannello stesso. E nonostante le precauzioni, un problema c'è stato (c'è tuttora) con i commutatori di accensione e gain che improvvisamente sono spariti dalla circolazione. Per cui ora i fori sul pannello sono da 8, e invece i commutatori disponibili hanno la filettatura M10. Tra l'altro, i commutatori sostitutivi sono gli unici in circolazione (per quanto abbiamo cercato, sia io che Benedetto e Gianfranco) ad essere utilizzabili.

E' chiaro che non era pensabile organizzare un group buy. Qualcuno forse si sarà sentito escluso, e a ciò ha contribuito senz'altro il mio silenzio su tutta la questione, ma... sappiate che io stavo lavorando per voi.  grande sorriso

Ed ora rispondo alla domanda specifica relativa all'interesse per il cabinet mostrato da alcuni di voi. La cosa ovviamente mi fa piacere; il problema come ho già scritto è il costo e il fatto che di pannelli frontali disponibili al momento non ce ne sono. Io al momento ne ho 3, e ho intenzione di utilizzarli per costruire altrettanti esemplari di AF-6, di cui uno rimarrà a me. Gli altri due saranno a disposizione di chi gli piace l'ampli e non ha la possibilità o la voglia di costruirsene uno.

Gli esemplari in circolazione di AF-6 al momento sono quelli che ho fatto io per Pierpaolo, quello per Sincerio che è in fase di assemblaggio, e quelli auto-costruiti di Benedetto e Stefano (che hanno già finito), Igor e Gianfranco che invece devono ancora iniziare l'assemblaggio. Tra un po' si aggiungerà il mio esemplare, e poi gli altri due di cui ho a disposizione tutta la componentistica.
Sincerio
19/2/2015, 16:54Sincerio
Per un ampli così valeva la pena investire 300 euro per i pannelli, del resto sarà definitivo (veramente!!) e l'occhio vuole la sua parte. Ottimo Alex band
Pgragnani2
20/2/2015, 13:15Pgragnani2
AF-6: part list e altro - Pagina 4 Img_0310
Sono un ragazzo fortunato......
bandAlex
20/2/2015, 13:42bandAlex
Raccontaci...
Pgragnani2
20/2/2015, 13:42Pgragnani2
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Raccontaci...
Stasera... grande sorriso

Nel 3D apposito per commenti e impressioni di ascolto, se Alex lo sblocca.....
bandAlex
2/3/2015, 12:31bandAlex
*

Novità, come dicevo nell'altro thread, anche per quanto riguarda la part-list.


Durante il collaudo dei primi 3 esemplari (il mio non ha ancora il cabinet, ma ho provato e ascoltato la scheda) sono uscite fuori due cose che potevano essere corrette in maniera piuttosto semplice. La prima riguarda il gain, relativamente alla modalità LOW: in questa modalità il gain si abbassava di -6 dB (ovvero la metà) rispetto alla posizione HIGH, ma come mi ha fatto notare Pierpaolo era forse ancora un po' troppo alto, troppo simile all'altra posizione. Ho deciso quindi di differenziare maggiormente i due gain, portando il LOW a -12 dB. Con la modifica, in modalità LOW cuffie molto sensibili come la SRH940 sono più fruibili in quanto il volume non va tenuto al minimo.

Per la modifica del gain, si deve modificare il valore di due resistenze (una per canale), R58 e R62, portandolo a 4K7, e sostituire i condensatori C19 e C21 (canale sinistro), C22 e C23 (canale destro), attualmente da 1.2 uF, con il parallelo di uno da 4u7 e uno da 100 nF. Il condensatore da 4u7 è lo stesso a film già usato sulla scheda in altri punti, come C24 ad esempio. Naturalmente ora saranno aggiornati lo schema elettrico e la part list.

Dell'altra modifica ne parliamo nel prossimo post.
bandAlex
2/3/2015, 18:54bandAlex
*

L'AF-6 ha una banda passante molto ampia, attualmente il punto a -3 dB si colloca intorno ai 1.6 MHz.

Tale ampiezza di banda, per quanto da molti sia ritenuta del tutto superflua o addirittura controproducente, testimonia l'elevatissima velocità di questo amplificatore. Sulla banda realmente necessaria per l'audio si discute molto. C'è chi pensa che un taglio a 40 KHz sia già sufficiente, chi invece ritiene che sia necessaria una banda di almeno 200 KHz. Gli amplificatori hi-fi in genere si collocano intorno al centinaio di KHz, mentre quelli professionali tagliano intorno ai 60 KHz, e naturalmente c'è un motivo per cui si limita la banda di un ampli.

Innanzitutto bisogna distinguere due situazioni precise. Un conto è avere un amplificatore che può gestire centinaia di KHz o qualche megahertz (come nel nostro caso) e poi limitarlo con un filtro all'ingresso, un conto è invece avere un amplificatore che non è in grado di gestire frequenze poco più alte dell'audio, a prescindere dal filtro. Sono due situazioni ben distinte, che portano a risultati ben diversi all'ascolto. Per fare un paragone, nel primo caso è come avere una Ferrari che può arrivare a 300 Km/h, ma con un limitatore a 130, nel secondo caso è come avere la Panda.

Un ampli che può gestire segnali di parecchie centinaia di KHz, ovvero che riesce ad amplificarli senza effetti collaterali o instabilità di sorta, è una grande garanzia sia per quanto riguarda il comportamento ai transienti, sia sul fatto che l'ampli non faccia cose strane con segnali a frequenze molto più alte dell'audio, segnali che possono essere presenti per vari motivi (ad esempio, un SACD player). Anche un banale tuner in FM può generare frequenze più alte di quelle che di solito ci si aspetta, per via della decodifica stereo (portante a 38 KHz e sue eventuali armoniche).

Naturalmente, il fatto che un ampli abbia una banda passante stellare non significa che non debba in qualche modo essere limitato. E infatti di solito si mette un filtro all'ingresso, questo per scongiurare che eventuali frequenze possano entrare ed essere rivelate come fa una radio qualsiasi, ovvero diventare segnali udibili sotto forma di disturbo sovrapposto all'audio (di solito, fischi o fruscii). Le parti più sensibili sono ovviamente nello stadio di ingresso, e in maniera specifica il differenziale a JFET con il suo mirror a BJT pronto a comportarsi come un rettificatore per le radiofrequenze.

I fenomeni coinvolti in queste faccende sono piuttosto complicati e difficili da prevedere, per cui nel professionale si taglia la testa al toro e si filtra tutto ciò che è appena al di sopra della banda audio, ovvero al di sopra dei 20 KHz. Un filtro del secondo ordine con il punto a -3 dB sui 60 KHz ha pesanti influenze anche in banda udibile, con rotazioni di fase e ringing, ma questo in campo pro non è un problema mentre sarebbe una tragedia se durante una performance si udissero dall'ampli strani fischi dovuti a qualche radio disturbo. C'è da considerare poi l'ambiente di utilizzo, uno studio di registrazione o televisivo è molto più vulnerabile ai disturbi (basta pensare ai radiomicrofoni), mentre il soggiorno casalingo è certamente più tranquillo, almeno da questo punto di vista.

Nell'AF-6 non è presente alcun filtro all'ingresso o meglio, nessun filtro che sia visibile nello schema elettrico. In realtà, la resistenza R41 (per il canale sinistro) insieme alla capacità di ingresso del JFET si comporta come un filtro R-C del primo ordine, con il punto a -3 dB intorno a 1.6 MHz. Qui sotto, sono evidenziate le capacità Cgs e Cgd del JFET, circa 30 pF in totale.

AF-6: part list e altro - Pagina 4 16694974605_3c4c4f9d14_m_d

Con la mia scheda di AF-6 si percepisce, in qualche rara occasione e a volume massimo con la SRH940, un debole fischio intermittente, dovuto proprio ad un radiodisturbo. L'entità del fenomeno è così piccola che rasenta l'insignificante, ma è meglio affrontare subito la cosa: un AF-6 in qualche altro posto, soggetto a dosi di radiofrequenza più elevate (magari per la vicinanza di qualche ripetitore radio) potrebbe rivelarsi un problema.

La modifica è piuttosto semplice: è sufficiente sostituire R41 e R52 (due resistenze da 3K3) con due impedenze ad alta frequenza (due induttanze) da 10 uH, esattamente queste.

L'induttanza non ha alcuna influenza sulle frequenze audio, per le quali vale solo la sua resistenza di 0.4 ohm, mentre comincia a pesare dai 5 MHz circa. La risonanza del circuito di ingresso con tale induttanza si colloca sui 15 MHz, e quindi è del tutto escluso che possa arrecare danni al segnale in banda audio.

La banda passante dell'amplificatore aumenta ulteriormente: dopo la modifica, il punto a -3 dB dovrebbe spostarsi a circa 2.5 MHz. Può sembrare un controsenso, ma in realtà ciò è facilmente spiegabile con il fatto di aver eliminato la resistenza da 3K3, che faceva da filtro insieme alle capacità del JFET.

Anche per questa modifica, saranno aggiornati la part list e lo schema elettrico.
bandAlex
16/3/2015, 14:02bandAlex
Aggiorno la part list per sostituire i dissipatori dei mosfet.

Questi sono più pratici in quanto usano delle clip per il fissaggio dei transistor. E sono più efficienti (2.5 °K/W). Quest'ultimo particolare potrebbe tornare utile per un eventuale aumento della corrente di riposo.

Questa è la clip da utilizzare per il fissaggio.

Naturalmente questi nuovi dissipatori sono pienamente compatibili con la pcb (alla quale si fissano sempre con due viti M3).
Pgragnani2
16/3/2015, 20:54Pgragnani2
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Quest'ultimo particolare potrebbe tornare utile per un eventuale aumento della corrente di riposo.

LO VOGLIO! special coolspecial coolspecial cool
bandAlex
21/4/2015, 11:42bandAlex
Ho messo sul server la part list relativa ad un AF-6 in versione minimale, con il minimo indispensabile per una versione con un solo ingresso, senza cambio di gain, e senza pre-out. Inoltre, spariscono anche tutti i connettori non necessari, compreso quello per i VU meter.

Il file si chiama "AF-6 EXPRESS partlist.xls"

Ho notato che RS per alcuni componenti ha un quantitativo minimo di ordine. Sto vedendo di sostituire RS con Mouser o altro fornitore. Appena ho la part list con il fornitore alternativo, la metto in linea.
cotton
3/4/2017, 17:56cotton
Per quanto riguarda la AF-6 EXPRESS partlist.xls avrei alcune domande, mi scuso in anticipo se possono sembrare banali ma vorrei essere sicuro di non commettere errori:

1) è ancora attuale?

2) nel file excel vedo che ci sono altre due sezioni oltre Distrelec, e cioè Profusion e RS Component, perchè?

3) la lista è comprensiva di tutto l'occorrente per costruire la versione "express" o poi ci sono altri componenti da recuperare? (a parte il case naturalmente)


P.S. se importo la lista su Distrelec mi dice che i seguenti oggetti sono mancanti:
n.1 art. 605018  Transistor TO-92 NPN 30 V   1  A
n.3 art. 605022  Transistor TO-92 NPN 45 V   100  mA


bandAlex
3/4/2017, 19:39bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Per quanto riguarda la AF-6 EXPRESS partlist.xls avrei alcune domande, mi scuso in anticipo se possono sembrare banali ma vorrei essere sicuro di non commettere errori:

1) è ancora attuale?

Sì.

2) nel file excel vedo che ci sono altre due sezioni oltre Distrelec, e cioè Profusion e RS Component, perchè?

Perchè lì trovi i componenti che Distrelec non ha.

3) la lista è comprensiva di tutto l'occorrente per costruire la versione "express" o poi ci sono altri componenti da recuperare? (a parte il case naturalmente)

Mi sembra di sì, ma non ci scommetterei più di 10 euro sopra.  grande sorriso

Se manca qualcosa, lo integriamo senza problemi, naturalmente.


P.S. se importo la lista su Distrelec mi dice che i seguenti oggetti sono mancanti:
n.1 art. 605018  Transistor TO-92 NPN 30 V   1  A
n.3 art. 605022  Transistor TO-92 NPN 45 V   100  mA

Distrelec come al solito boicotta i miei progetti togliendo dal listino i componenti più impensati.

Comunque si tratta di roba piuttosto comune, se non ce l'ha Distrelec, ce l'ha di sicuro qualcun altro (cioè io, te li mando insieme alla pcb).

Profusion serve per i lateral mosfet, anche quelli te li do io (così ti eviti la spedizione dall'Inghilterra).

Qualunque altra cosa in questi mesi dovesse essersi trasformata in unobtainium, te la do io.
cotton
3/4/2017, 21:22cotton
OK grazie, andiamo con ordine, per implementare il selettore del gain sulla versione "express" si deve aggiungere qualche altro componente alla lista? o già è compreso?
Farfons
3/4/2017, 22:20Farfons
Dovresti vedere se nella tua part list sono presenti i componenti della "zona n" in [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] thread. Se dovessero mancare trovi il riferimento nella part list della versione completa. Ho visto che Alex l'ha segnata come opzionale perciò potrebbe essere probabile la seconda ipotesi grande sorriso
cotton
3/4/2017, 22:32cotton
Grazie, molto gentile  grande sorriso

sono alle prese con distrelec ed RScomponent, gran parte dei componenti già li ho nel carrello ma alcuni non sono disponibili, credo che raccoglierò l'invito di Alex, eventualmente li prendo da lui insieme alla PCB  fisch

va bèh và,  per stasera basta, fisco di vedermi la puntata di Montalbano happy
bandAlex
4/4/2017, 00:18bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:OK grazie, andiamo con ordine, per implementare il selettore del gain sulla versione "express" si deve aggiungere qualche altro componente alla lista? o già è compreso?

Per il selettore di gain bisogna aggiungere i due rele' K5 e K6, i 4 condensatori C19, C21, C22 e C23, le 4 resistenze R57, R61, R58, R62, il darlington Q22, R88, R89, R90, R91, i connettori J17 e J16. Il connettore J17 è per la commutazione del gain (basta un interruttore aperto/chiuso o un commutatore a due posizioni una via), J16 è per un eventuale led di indicazione (opzionale).
cotton
4/4/2017, 10:17cotton
Grazie grande capo grande sorriso

Altra domanda da niubbo, nel file excel riguardante la versione express dell'ampli sono presenti due colonne riguardanti la quantità dei componenti, una nominata Qty e l'altra Quantity, quale delle due si deve prendere a riferimento per ordinare con le corrette quantità?

Grazie.
torna
4/4/2017, 10:21torna
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Grazie grande capo grande sorriso

Altra domanda da niubbo, nel file excel riguardante la versione express dell'ampli sono presenti due colonne riguardanti la quantità dei componenti, una nominata Qty e l'altra Quantity, quale delle due si deve prendere a riferimento per ordinare con le corrette quantità?

Grazie.
Sono uguali... wink
cotton
4/4/2017, 10:54cotton
Boh, le due colonne non mi sembrano uguali in alcuni punti, come funziona?
bandAlex
4/4/2017, 11:07bandAlex
La prima colonna è quella che fa testo.
cotton
4/4/2017, 13:01cotton
Perfetto, importato, ho notato che distrelec per alcuni componenti ha cambiato i codici lasciando però il riferimento a quelli vecchi, spero che non si verifichino casini roll

Alex mi potresi indicare un commutatore adatto per implementare il gain? su distrelec non riesco a capire quale prendere, da mettere sul pannello anteriore con un pomello

Grazie per l'aiuto che mi state dando, siete grandi.
bandAlex
4/4/2017, 13:32bandAlex
Questo può andare, e può essere usato anche come interruttore di accensione.

commutatore rotativo 2p 2p
cotton
30/4/2017, 19:04cotton
Scusate sto perfezionando la part list su distrelec, avrei bisogno di sapere che tipo di led và collegato sul connettore J12   ( led accensione)

Grazie.
password
30/4/2017, 19:42password
Credo vada bene un qualsiasi led di tuo gradimento, magari rosso o arancio piccolino.
cotton
30/4/2017, 19:46cotton
tipo questo?
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

vedo che hanno valori di corrente e tensione max, boh!
Contenuto sponsorizzato
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.