bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 6926
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma
120914
Qui scriviamo le nostre esperienze di ascolto con il nostro AF-6.

band


Ultima modifica di bandAlex il 20/2/2015, 13:56 - modificato 1 volta.
Condividi questo articolo su:redditgoogle

Commenti

bandAlex
20/2/2015, 13:56bandAlex
Ora il thread è aperto...
Pgragnani2
20/2/2015, 15:21Pgragnani2
busted Comincio io.

Il mio AF-6 è stato assemblato da Alex (io non sono capace) ed è la versione ufficiale "Director's Cut", nel senso che ha il pannello frontale e posteriore disegnati da Alex (anche se qualche consiglio l'ho dato anch'io grande sorriso ). Stasera posterò le foto.

Il pannello superiore, nero, è tutto forato e anche quello inferiore è nero e traforato nella parte posteriore, quindi il ricambio d'aria è eccellente e il raffreddamento perfetto. A questo proposito, c'è da dire che, per il momento, la corrente di riposo dei finali è settata su di un valore di sicurezza (mi pare 120 mA), ma, se vedremo che anche nel periodo estivo il raffreddamento sarà ottimale, si potrà aumentare, contribuendo all'ulteriore miglioramento della linearità.

Il pannello anteriore è uno spettacolo: è tutto perfetto; le tolleranze degli accoppiamenti strettissime. Davvero, è incredibile pensare che si tratta di un prodotto autocostruito. Gli switch sono perfetti sia esteticamente che al tatto che nella loro funzionalità. Voi sapete che il effettuo molti confronti A/B e il selettore degli ingressi è perfetto per questa funzione perchè è istantaneo e rapidissimo, senza nessun click o tempo muto. Una bella comodità. 
I VU Meter: che dire, uno starebbe lì, con la luce spenta a vederli ondeggiare a tempo con la musica. Belli, e in tinta con il led di accensione, che segnala la stabilizzazione all'accensione (una decina di secondi) e l'eventuale intervento della protezione. 
Il Selettore di Gain ha 2 posizioni e la posizione High guadagna 6dB più di quella inferiore, il doppio, se non sbaglio, ma, secondo me la differenza dovrebbe essere maggiore e il gain LOW più basso. 

Gli ingressi sono 3, tutti RCA e, sul mio apparecchio, tutti cablati, per il momento; poi vedremo se utilizzare l'USB quando il nuovo progetto del DAc sarà completato. C'è l'uscita RCA line Out che è sincronizzata con l'ingresso selezionato (ma forse chiederò ad Alex di modificarla, lasciando il line out fisso relativo ad un ingresso specifico, così il line out non cambierebbe commutando gli ingressi, ma vedremo), ci sono i 2 pre out: sia RCA che XLR (questa uscita è ricavata dalla single ended attraverso un circuito che crea la semionda inversa utilizzando un op-amp). A me servivano 2 uscite pre out, di cui una XLR perchè ho dei monitor professionali che accettano solo XLR e, contemporaneamente un SUB che accetta solo RCA, e quindi avevo chiesto ad Alex l'uscita XLR che lui ha realizzato anche per tutti coloro che ne avranno bisogno. Dato che l'AF-6 è costruito senza compromessi, non c'è uno switch che "silenzi" le uscite pre out quando si infila il jack cuffia: funziona tutto sempre. Quindi attenzione, se non volete sentire le casse o il sub, li dovete spegnere. Io sto già cercando di convincere Alex a realizzare un circuitino che "stacchi" quando si inserisce la cuffia.....staremo a vedere.

Insomma, l'apparecchio è bellissimo, solido ma non molto pesante e ben distribuito. Ricorda i vecchi Luxman o forse qualche Accuphase. E' comodissimo, con tutti i suoi ingressi e le sue uscite e i suoi selettori. Ma come suona? Stasera continuo
Pgragnani2
20/2/2015, 18:54Pgragnani2
L'ascolto dell'AF-6 è stato effettuato con:

Sorgenti
- DAC SCHIIT GUNGNIR
- DAC DDDAC 1794 NOS (con Supreme Opamp Burson e Op-Amp AF-CO2)
- CD PLAYER  MARANTZ CD-50 (sia da solo col 1541A che come meccanica per i 2 DAC)
- Sinto Kenwood KT-5020 con Op-Amp Burson
- Network Player Pioneer N-50 come trasporto per i 2 DAC

Cuffie
- HIFIMAN HE-6
- AUDEZE LCD3FAZOR
- HIFIMAN HE-560
- SENNHEISER HD598
- SENNHEISER HD650
- SONY MDR 7520

Near Field Monitor
- Klein + Hummel O110

Cavi
- USB ATLAS Element
- RCA digitale 75 ohm Wireworld Violet

Il confronto, al momento, è stato effettuato solo con l'Auralic Taurus MK2

AF-6: l'ascolto Img_0010

Questo sotto è il DDDAC, costruito da Alex. Un grande DAC.

AF-6: l'ascolto Img_0011

AF-6: l'ascolto Img_0013
Pgragnani2
20/2/2015, 19:50Pgragnani2
L’ampli ha suonato poco meno di 50 ore, quindi è ancora pienamente in rodaggio ed è possibile attendersi degli ulteriori affinamenti della resa sonora, ma già dal primo ascolto è stato subito evidente che l’esemplare finale superava in qualità sonora anche il prototipo definitivo di Alex, non me ne voglia. Evidentemente il cablaggio ordinato, il Case, la cura delle saldature, non lo so, ma il risultato era leggermente superiore in quanto a pulizia e precisione.
 
Quello che ho subito percepito, senza bisogno di spremere le golden ears, è stata la sintesi di potenza e raffinatezza fuse insieme. Certo, potrei soffermarmi sulla profondità e il controllo dei bassi, sulle medie setose e musicali, sulle alte cristalline e velocissime, ma quello che davvero connòta questo ampli è la musicalità e la raffinatezza. Il famoso pugno di ferro nel guanto di velluto, ma stavolta il pugno è quello di Iron Man e il guanto è di puro chachemire di Hermes. Un’altra caratteristica che si impone subito è il senso di spazio, l’estensione della scena e la localizzazione. La musica sinfonica diventa un’esperienza reale e l’impatto quasi fisico. E poi, non c’è bisogno di cercare le registrazioni audiofile: tutta la musica, anche la radio FM, diventa viva e reale.
 
Queste caratteristiche, peraltro, restano immutate con tutte le cuffie provate. Certo, la HE-6 è la regina, ma me l’aspettavo, d’altra parte era stata la cuffia di riferimento alla base del progetto iniziale, ma quello che davvero mi ha sbalordito, perché non me l'aspettavo, è stata la capacità di fare letteralmente volare la HD589, la HD650 (il cui velo, davvero non c’è più, sparito, un’altra cuffia) e la AUDEZE LCD3F che MAI, MAI ho sentito suonare così, nemmeno col TAURUS. L’Audeze perde ogni appesantimento e si libra leggera veloce e cristallina come non ci si immagina, i bassi perfetti, le medie lo sapete, ma le alte così non pensavo che potessero venire fuori dall’americana: un’esperienza, davvero.
 
Il confronto col Taurus è stato più challenging! Le differenze principali, sottilissime, per me, sono che il Taurus è un pochino più veloce, analitico e asciutto, mentre l’AF-6 è più corposo liquido e musicale e MOLTO più potente, e parlando del TAURUS, non è davvero poco . Bellissimi, entrambi, ma l’AF-6 ha più magia. Saranno quegli occhioni luccicanti?
 
   
Alla fine, ho smesso ogni confronto mi sono rilassato e ho lasciato il cd girare fino alla fine. Poi, ho spento e sono andato a dormire, contento.
avatar
20/2/2015, 21:57agenzia.tormenti
Complimenti, per tutto.
Hai (Alex) / avete fatto un ottimo lavoro.
Un ampli dalla veste estetica senza tempo e con un fascino particolare.
Peccato per il costo allucinante del frontale. 300 euro sono in effetti parecchi.
Giusto per capire, quanto è costato l'ampli nella sua interezza?

Io devo ancora comprare la componentistica per il mio.
Sono in attesa di smaltire il parco ampli per poi iniziare.
Anche se dopo queste note d'ascolto sono più che tentato.
Ancora complimenti
b.veneri
20/2/2015, 22:57b.veneri
Pier Paolo, e' sempre un piacere leggere le tue impressioni d'ascolto.
Grazie!
Pgragnani2
20/2/2015, 23:24Pgragnani2
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Pier Paolo, e' sempre un piacere leggere le tue impressioni d'ascolto.
Grazie!
Oh, prego. Pensa, Ben, che stasera avevo acceso tutto per tempo, ampli, players, dac, ecc. Poi mi sono seduto, ho acceso il tuner (RAM 102.7) e ho finito per ascoltare la radio, beato, per due ore, canzone dopo canzone (dai, ancora una e passo agli ascolti seri...)  fino a 5 minuti fa. Alla fine ho abbassato il volume, spento tutto e me ne sono andato a letto. Questo ampli riesce ad essere eccellente in tutti i parametri con una naturalezza estrema: è una specie di terapia per l'apparato uditivo.
Pgragnani2
20/2/2015, 23:34Pgragnani2
Per quanto riguarda la funzione di pre, devo ancora approfondire bene, ma qualche sera fa, a Casa di Alex, abbiamo provato i monitor K+H O110 e a me sono piaciuti molto, ma sono di parte. Erano presenti, oltre ad Alex, Smanettone e Benedetto; magari potrebbero dire la loro.....
bandAlex
21/2/2015, 02:18bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Oh, prego. Pensa, Ben, che stasera avevo acceso tutto per tempo, ampli, players, dac, ecc. Poi mi sono seduto, ho acceso il tuner (RAM 102.7) e ho finito per ascoltare la radio, beato, per due ore, canzone dopo canzone (dai, ancora una e passo agli ascolti seri...)  fino a 5 minuti fa.

Caro Pierpaolo, a me non succede da tempo di lasciarmi trascinare dalla musica, i miei ascolti si sono fatti brevi e sempre vigili sugli aspetti tecnici della riproduzione. Spero di riuscire quanto prima a rilassarmi nuovamente, a godere appieno dei miei autori preferiti, a perdermi nel piacere della musica senza pensare ad altro.

E non credo dipenda dall'ampli, almeno non nel mio caso. Credo piuttosto sia importante la nostra predisposizione, essere in pace con se stessi, e il buon funzionamento dell'anima. E tutto questo è così prezioso e raro, che anche il più perfetto dei circuiti elettrici è nulla al confronto.

Grazie per la bella testimonianza. wink
b.veneri
21/2/2015, 08:19b.veneri
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
E non credo dipenda dall'ampli, almeno non nel mio caso. Credo piuttosto sia importante la nostra predisposizione, essere in pace con se stessi, e il buon funzionamento dell'anima. E tutto questo è così prezioso e raro, che anche il più perfetto dei circuiti elettrici è nulla al confronto.

Sono sicuro che troverai un buon tecnico in grado di sistemare tutto wink
bandAlex
9/3/2015, 23:56bandAlex
Serata di grandi ascolti e confronti

AF-6: l'ascolto 16561958407_bb6b1e02a0_o_d

Tra un AF-6 e... un altro AF-6.

AF-6: l'ascolto 16581831260_2a9f796108_o_d

Il mio AF-6 e quello di Pierpaolo. grande sorriso

AF-6: l'ascolto 16769219365_7b9e744935_o_d

Nonostante l'enorme concentrazione, e tutta la possibile attenzione per ogni dettaglio e sfumatura, non è stato possibile rilevare alcuna differenza tra i due esemplari.  grande sorriso

Del resto, era così che dovevano andare le cose, essendo tutti gli AF-6 identici.

Ora Pierpaolo può dormire tranquillo.   bleh

Ultima modifica di bandAlex il 11/3/2015, 12:42 - modificato 1 volta.
Pgragnani2
9/3/2015, 23:59Pgragnani2
Ok, buonanotte  sleeping




lol!
b.veneri
10/3/2015, 00:18b.veneri
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Serata di grandi ascolti e confronti

Tra un AF-6 e... un altro AF-6.

Il mio AF-6 e quello di Pierpaolo. grande sorriso

Nonostante l'enorme concentrazione, e tutta la possibile attenzione per ogni dettaglio e sfumatura, non è stato possibile rilevare alcuna differenza tra i due esemplari.  grande sorriso

E' ovvio, e' il mio che e' nettamente superiore grande sorriso grande sorriso grande sorriso grande sorriso
bandAlex
10/3/2015, 00:35bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:E' ovvio, e' il mio che e' nettamente superiore grande sorriso grande sorriso grande sorriso grande sorriso

Tieniti pronto alla sfida! grande sorriso
bandAlex
10/3/2015, 23:20bandAlex
Gli ascolti proseguono...

AF-6: l'ascolto 16779150065_030e5df6e4_o_d
axellone
11/3/2015, 12:31axellone
Complimenti! Il tutto rende l'apparecchio molto interessante!
tongue
axellone
12/3/2015, 13:13axellone
Qual'è lo spessore del pannello anteriore?
bandAlex
12/3/2015, 13:40bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Qual'è lo spessore del pannello anteriore?

Il pannello anteriore è spesso 8 mm, quello posteriore 3 mm.

axellone
12/3/2015, 13:59axellone
Premesso che l'estetica incontra totalmente i miei gusti, mi chiedevo se, visto che l'elevato spessore del frontale lo permette, il fissaggio dello stesso con viti dall'interno non contribuisse ad una linea un filo più pulita. Mi riferisco alle quattro viti agli angoli.. magari visto dal vivo non migliorerebbe nulla, ma mi era venuta in mente questa cosa.
Saluti,
Enrico
bandAlex
12/3/2015, 14:12bandAlex
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Premesso che l'estetica incontra totalmente i miei gusti, mi chiedevo se, visto che l'elevato spessore del frontale lo permette, il fissaggio dello stesso con viti dall'interno non contribuisse ad una linea un filo più pulita. Mi riferisco alle quattro viti agli angoli.. magari visto dal vivo non migliorerebbe nulla, ma mi era venuta in mente questa cosa.
Saluti,
Enrico

E' probabile che l'eliminazione delle quattro brugole possa rendere più pulito il frontale, anche se non mi sono mai posto il problema in quanto quel tipo di fissaggio con le brugole a vista mi piace molto, soprattutto perchè quelle brugole sono di un metallo lucido che sta molto bene con il resto, sempre per i miei gusti si intende.

Comunque, con il cabinet usato purtroppo non è possibile fare altrimenti, è uno dei limiti di questo contenitore...
bandAlex
13/3/2015, 21:30bandAlex
*
Con il consenso di Sincerio mi permetto di riportare quanto mi ha scritto in privato questa mattina:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Carissimo Alex, cosa potrei dirti per dimostrare l'assoluto piacere che provo:

1) nell'accarezzare lo spazzolato frontale con i polpastrelli per sentire le leggere vibrazioni (come se fosse attraversato da una leggerissima e piacevolissima corrente di massa ( non preoccuparti è solo la mia percezione di tutti gli spazzolati);

2) nel ruotare la manopola del volume con quelle zigrinature che
sembrano fatte da un tornitore di gioielli, la sua consistenza dovuta al pieno, la resistenza alla rotazione con l'asse del potenziometro che sembra avere le "bronzine" di velluto;

3) i clic degli interruttori diversi per ognuno (tali da poterne riconoscere la funzione alla cieca);

4) I fori delle viti a brugola, perfettamente integrati nel tutto, se fossero state inserite dal retro (come suggerito da un utente) il frontale avrebbe avuto una semplicità banale ed infine il concetto che " se non si può o non si vuole nascondere qualcosa, bisogna evidenziarlo"; 

5) la bellezza dei VU Meter che richiama un tempo ormai lontano di oggetti del desiderio  mai avuti;

6) Quell'aria così old style che scalda il cuore e quel suono così autorevole "di chi non deve dimostrare nulla a nessuno";

7) mio figlio, alla vista dell'ampli, ha vuto un moto di piacere, ha 25 anni eppure si è aperto con un sorriso come di chi rivede un vecchio amico.

Potrei dirti tutto questo ma credo che non sia necessario roll
A presto.

Antonino
b.veneri
13/3/2015, 21:59b.veneri
band
Pgragnani2
13/3/2015, 23:27Pgragnani2
Il mio Af-6 ormai suona da più di 200 ore ed è quindi ufficialmente fuori dal rodaggio. 

Ho ormai smesso di fare confronti e prove perchè finivano sempre allo stesso modo: mi mettevo ad ascoltare la musica e lasciavo perdere.

La sintesi credo sia questa; l'ampli è musicalità pura, va al di là del dettaglio, della velocità, della potenza, della spazialità, ecc, per divenire musica.

Ho anche il Taurus che magari su alcuni parametri specifici come l'analiticità e la velocità può forse essere superiore, ma, alla fine tendo sempre ad ascoltare con l'AF-6 (sia con la HE6 che con la LCD3F) perchè è più naturale e spontaneo.

È come un amico che si conosce da sempre e col quale ci si trova bene nella spontaneità senza dover fare finta, è come tornare a casa dopo aver viaggiato: posi la valigia, ti levi le scarpe, ti butti sul divano e tutto si rimette nella giusta prospettiva.
Sincerio
14/3/2015, 10:25Sincerio
Ad un primissimo ascolto sono molto soddisfatto,
ovviamente per la parte "critico/musicale" mi concedo qualche tempo bowdown
Contenuto sponsorizzato
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.