Carlo&Co
Carlo&Co
mela
mela
Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 10.07.11
300320
https://eu.pioneer-av.com/en-GLOBAL/c/se-ms9bn/p/243751Pioneer S9 243752-1200Wx1200H?context=bWFzdGVyfGltYWdlc3w2NzUyNjN8aW1hZ2UvanBlZ3xpbWFnZXMvaDg0L2hmYS84ODI0MjgxMTY5OTUwLmpwZ3wyZGFjNGEzMTc0OWQxZmY4NjUxZTJmMzIwOWZjMTI4NWFhOGU0MmQ3NmU5NTFjZTQ0ZThkZDU3NWQ2MDg0Yjc1

Ed eccoci col nuovo giocattolino, approfittando di un warehouse, appena tolta dal pacco, opportunamente igienizzato e quarantenato, sta rullando in bluetooth 4.2 con codec aptx.

Non ho idea di quanto abbia suonato, a primo ascolto è un po' scura sulle alte.
Il driver deve rodare meccanicamente, l'app è gradevole semplice ed efficace sul controllo del suono, ha un EQ con 5 bande preimpostate, ho scelto il rock e attivato il bass boost per fare prima, si deve pur rodare sta membrana... Eh si un giocattolino fra le mani, sono come un bambino, me ne rendo conto...

Troppo presto per ardire un parere, ora è al 98% del volume  e sembra di avere una cassa Bluetooth accesa, volume c'è ne' abbondanza e siamo via bluetooth, batterie al 100%.
Le specifiche sono nella norma.

Perchè l'ho comprata ?
A me non serve il noise cancelling, e questa Pioneer non ha un valido NC. Chissene.
Il suono, in rete ne parlano bene, già ora posso dire in linea di massima con i miei gusti. A dopo ulteriori news.
Costruita con materiali buoni, rende l'idea di un buon prodotto.
Condividi questo articolo su:redditgoogle

Commenti

Carlo&Co
il 30/3/2020, 18:15Carlo&Co
Dopo un po' di ore che sta suonando in loop su trap, house, deep bass, ecc., generi che ascolto solo in queste occasioni di burnin, vi faccio partecicipi di un primo ascolto effettuato secondo una logica ben precisa, capire finalmente le differenze fra i vari modi di funzionamento di questa cuffia, quindi dei codec aptx e aptx HD, in ultimo fare un ascolto col cavo.

Premessa, ancora il driver deve rodare meccanicamente, e già rispetto a quando suonava appena aperta, suona già un po' meno scura sulle alte.

Ma andiamo a noi, l'intento è quello di ascoltare con le proprie orecchie, liberando pregiudizi e preferenze già lette su questa cuffia, cercando di analizzare in modo alquanto personale, e obiettivo, questa piccola Pioneer.

Escursus: di questo marchio avevo un'autoradio, all'epoca top di gamma, un sub da 10 cm a corsa allungata, e devo dire ricordo un suono molto coeso, merito anche di un ampli Steg sul fronte anteriore, cross-over artigianle. Ma non divaghiamo...

Lo scrivo anche per ricordare dopo le impressioni prime.
Si parte, smansung A7 2018 che dovrebbe avere aptx HD, si aggancia con aptx, l'app Pioneer lo dice chiaramente.
L'ascolto di Barrio sembra manchi qualcosa fra le medio-alte, anche con altri brani sembra ci sia qualcosa in meno, di confuso ma solo nelle medio-alte, il resto c'è.

Passiamo ad un Huawei P8 2017, ha fatto il suo tempo, eppure si aggancia con Aptx HD, chi l'avrebbe detto....
Stesso brano, per essere più precisi stessa sequenza di brani POP italiani.
Quel qualcosa di nebbioso nelle medio-alte, comincia ad essere meno nebbioso. Ho scritto meno nebbioso, ma pur sempre velato.

Passiamo dunque al cavo, sui 2 smartphone. Stessi brani, il velo sui medio-alti non c'è più.
Qualcosa pero' ancora non mi convince, alcuni strumenti è come se si sovrapponessero.... ma non so se questo rende bene l'idea, non mi è chiaro...

Passaggio finale, le collego al portatile che ha una realtek HD audio personalizzata con B&O e driver aggiornati, ebbene anche questo ha fatto la differenza su questo pc. Ma andiamo avanti. Suona come una aperta pur essendo una chiusa. Quel velo sui medio-alti non c'è e quel qualcosa di prima a cui non saprei dare connotazione verbale, è molto meno evidente.

Le prime conclusioni, si vede che questa Pioneer è, a suo modo ed in questo range di prezzo, una cuffia rivelatrice di cosa la faccia suonare, sia esso una compressione di codec via bluetooth (e finalmente ne ho udito i limiti), che di chi la piloti via cavo.

Finite le prime prove, la lascio ancora a suonare lo zumbi zumbi sola soletta...

P.S. mentre ho collegato i 2 smartphone, lei è rimasta agganciata ad entrambi, ho voluto provare le app e le sorgenti di entrambi, e qui i limiti di banda del bluetooth, qualunque esso sia, si fanno avanti, la musica va avanti a step, comunque mentre ascoltavo uno dei 2, ho ricevuto una chiamata sull'altro, si è interrotto il flusso audio, e si è azionato il voice mode sull'altro.
Carino, utile ? mah.. rimane carino.

Alla prossima ascoltata, se vi va, è un piacere condividere esperienze, nuove o presunte tali, su queste tecnologie wireless.
Lo avevo anticipato, mi sto avvicinando a questa modalità di ascolto, pian piano.
Rimane inetressante l'ascolto dopo il rodaggio, di questa piccola Pioneer.

Isola parecchio, è comoda, ha padiglioni in foam e pelle di buona fattura.
bandAlex
il 30/3/2020, 18:45bandAlex
Interessante, esteticamente gradevole e il fatto di essere wireless è un vantaggio non da poco quando si è in movimento. Potrebbe essere utile anche per ascolti serali prima di andare a dormire, senza disturbare chi è vicino e senza fili che impicciano.

Attendo tue ulteriori esperienze... Intanto grazie per averla segnalata e recensita.
Carlo&Co
il 31/3/2020, 00:22Carlo&Co
E' un piacere Alex. Sono andato alla ricerca di una cuffia wiireless che possa essere una buona via di mezzo fra ascoltare liberi da cavi, e perchè no anche pilotabile via cavo.
Qui le caratteristiche ufficiali:
https://www.pioneerelectronics.com/ephox/StaticFiles/PUSA/Files/Home/SE-MS9BT_Single_Sheet_1-2-2019.pdf

E qui le caretteristiche tecniche più dettagliate:
DATI TECNICI
Formato di trasmissione:   Protocollo Bluetooth Standard Ver. 4.2
Uscita:   Classe di potenza 2 del protocollo standard Bluetooth
Distanza massima di trasmissione:   Circa 10 m in linea retta *1
Frequenza usata:   2,4 GHz (Da 2,4000 GHz a 2,4835 GHz)*2
Modulazione   FHSS
Profili Bluetooth supportati:   A2DP, AVRCP, HFP, HSP
CODEC supportato:   SBC, AAC, Qualcomm® aptXTM audio, Qualcomm® aptXTM HD audio
Protezione dei contenuti:   SCMS-T
Durata della batteria in uso continuamente:   24 ore al massimo di trasmissione continua (NC ATTIVATO/inclusa la riproduzione di musica),  27 ore al massimo di trasmissione continua (NC DISATTIVATO/inclusa la riproduzione di musica)
Tempo di ricarica:   Circa 4 ore
Potenza nominale:   5 V 200 mA o batteria da 3.7 V 545 mAh
Potenza:   Batterie agli ioni di litio da 3,7 V di CC ricaricabili internamente
Peso:   300 g
CUFFIA
Tipo:   Cuffia dinamica del tutto chiusa
Dimensioni unità di pilotaggio:   40 mmø
Risposta in frequenza:   Da 5 Hz a 22 000 Hz (Con collegamento Bluetooth), da 5 Hz a 40 000 Hz (Con collegamento cablato)
Potenza di ingresso massima:   1 000 mW (Con collegamento cablato)
Impedenza:   32 Ω (Con collegamento cablato)
Sensibilità:   100 dB (Con collegamento cablato)
Cuscini per orecchie:   Poliuretano (finitura in pelle)
MICROFONO
Tipo:   MEMS
Direzionalità:   Microfono onnidirezionale
Risposta in frequenza:   Da 100 Hz a 8 000 Hz
ACCESSORI
Cavo Micro-USB
Cavo per cuffia
Sacca
Garanzia 
Guida di avvio rapido
Guida alla sicurezza
Maximum radio-frequency power transmitted in the frequency band(s) 2 400 MHz to 2 483.5 MHz : 4 dBm





Dalle specifiche si intravede il cutting delle alte via bluetooth, ai 22 KHz, limite di banda trasmissibile, che col codec aptx HD risente meno dei cutting imposti in alto dai codec più scarsi (aptx ed sbc)
Mentre via cavo la risoluzione si estende fino al doppio, non che sia un buon segno, non sono udibili i 44 KHz, ma il cutting viene spostato più in la'. Segno evidente di quanto ascoltato, col cavo la piccola Pioneer è più aperta sulle alte.

Impedenza 32 Ohm, facile da pilotare, accetta fino ad 1 Watt per driver. E questo la direbbe lunga sulla dinamica che potrebbe rivelarsi se pilotata da un ampli degno di essere chiamato tale.... avendolo...

Collegata in bluetooth al pc, la cosa strana è il volume che lo decide la cuffia tramite i suoi tasti fisici, se lo regoli dal pc nun gliene frega nulla.... Piacerebbe capire che codec stia usando, benedetta Microsoft che non rilascia le librerie bluestack, sarebbe da installare un programma terzo che manderebbe in crash il tutto, e questo è un portatile da lavoro, oltre che di utilizzo godereccio. Nun se fa, meglio non toccare la coda al gatto che dorme!

Suona con un leggero velo sulle alte via BT da PC, ma a questo punto l'arcano è spiegato. Molto meno evidente dei 2 smartphone. Il cut imposto a 22 KHz, di fatto, abbassa la curva di risposta.

Per windows 10, le cose coi code bluetooth si complicano, e per fortuna nella versione 1909 hanno rilasciato le api... e chi ci crede ?
https://docs.microsoft.com/en-us/windows-hardware/design/component-guidelines/bluetooth

Perchè ci si mette di mezzo anche il driver, questa bestia rara, che se non è aggiornato col piffero che abilita le nuove funzioni di windows 10. Quindi, con Microsoft c'è da divertirsi. Approfondiro'.
Di contro, c'è il fatto che il BT del pc arriva fino a 100 metri, quindi giro per casa con la cuffia in wireless, senza il minimo sgancio. Almeno questo, per ora è una cosa positiva.
Carlo&Co
il 1/4/2020, 21:55Carlo&Co
Dopo 3 giorni, circa 30 ore di sano burn-in, sta cambiando volto e suono.
Avvolgente, gli strumenti hanno tutti il loro carattere, nel senso che nessuno viene sovrastato da un altro.



In questo cd, l'armonica, il violino hanno delle tonalità ben espresse, mai fastidiose, rese senza stridere.
Chitarre e basso è un piacere ascoltarle, quella che prima era un piccolo anattroccolo nero, ora si sta rivelando una cuffia piacevole, che rende l'intimità un tutt'uno con la musica, si è isolati molto bene dai rumori ambientali.

Se si leggono le curve analizzate avrebbe una risposta non proprio lineare, ma a doppia V, con delle attenuazioni su 4,5 KHz e circa 12 KHz.

Pioneer S9 Pioneers9fqbt2__w800

Questa attenuazione da una parte porta un beneficio, determinati strumenti a quei range di frequenza non strilleranno mai, e comunque si lascia pilotare con molta più leggerezza dal portatile, stavolta a volume 36 su 100. Prima per avere un po' di impatto sonoro (punch ?) si doveva stare a 50 su 100.
Prima, leggendo queste curve si spiegava il velo sulle alte. Adesso questo velo è uno dei 4 strati di un fazzoletto di carta, per rendere l'idea.

Il driver meccanicamente si sta slegando, e credo debba ancora fare un po' di rodaggio.



La voce di Mina, per quanto potente, non sovrasta gli strumenti, i piatti, batteria, chitarra elettrica rimangono tutti al loro posto.
Essendo una chiusa, sarà per la conformazione dei pad aderenti, è come se ad ogni pizzicata di corda chitarra, i lobi vengano accarezzati, già a volumi al di sotto dei 40 su 100, quasi viene spontaneo e naturale aumentare il volume, i driver stanno dietro, ed il volume è veramente alto, anche a 70 su 100. Molta dinamica, che prima delle 30 ore di burn-in, era un appannaggio.

La faro' suonare ancora da sola soletta, e ne riparleremo...

Sembra fatta apposta per la sinfonica, la musica strumentale, poi con l'elettronica ci va a nozze. Con le voci al momento, non entusiasma, sembra siano indietro rispetto il resto.
Prima a partire dalle voci era tutto più scuro. Qualche passetto lo ha fatto.

E restituisce meglio cio' che è registrato meglio nell'incisione.

Carlo&Co
il 1/4/2020, 22:44Carlo&Co
Apro un nuovo post, perchè le prove al precedente post erano fatte con la Pioneer collegata via filo al portatile, oggi se vi interessa, come cultura generale, perchè lo è per me per prima, avendo scoperto alcune cose che non trovi mai scritte da nessuna parte...

Ebbene, qualche post addietro dissi che il volume via bluetooth si regolava solo dalla cuffia, se collegata al pc...
In realtà, abbiamo detto che gli aggeggi di questo tipo che accettano il multi-bluetooth, ovvero 2 o più connessioni contemporanee a diversi dispositivi via bluetooth, hanno questo comportamento.

Non er il pc, ma una mia svista, avendola agganciata a 3 dispositivi, 2 smartphone ed il pc, lei non si fa accomandare cosi' damble'.
Inesorabilmente, avendo lo smartphone vicino, appena accendo il BT della S9, si accende lo schermo dello smarty, e dico vuoi vedere che, bingo si aggancia ad entrambi pc e smarty, col volume in autonomia sulla cuffia.
Spengo il BT dei 2 smarty, et voilà, il volume del pc regola il volume cuffia.

A questo punto, ripeto gli ascolti... che all'altro post erano si mezzi positivi, ma adesso.... mi viene un sorriso.
Tutte le prove via BT, se avete 2 dispositivi agganciati, fatevi un favore, sganciateli. La musica mandata in streaming con i codec BT e modulata in HF, non ci va' d'accordo. In altre parole, il flusso BT deve essere unico, cioè solo fra sorgente BT e cuffia BT.

Se via cavo suonava pelo scura sulle alte, capitolo capovolto direte, e si' via BT suona meno bassosa, ossia per contrasto, più aperta sulle medio alte.
Adesso, capite il sorriso ?
In questo momento, mi lascio andare, se prima mi aveva fatto una impressione di anatroccolo che ha fatto qualche passo... ora cammina da sola, e la seguo, senza pensare più ad altro. Che stia diventando una ammiccante rossa, lei la piccola Pioneer ??



Ascoltare De Gregori, mentre sono per casa, non ha prezzo.
E se dopo 30 ore suona cosi', come suonerà fra altre 30 ?
Signori e Signore, è un best buy, posso azzardare a dire per mio personalissimo parere.
Tutto questo via BT da pc. Si il codec dovrebbe essere a detta di Bil Gates aptx (forse HD). Lo sa solo lui e le release di Windows 10, a partire dalla 1909 verso la prossima 2002.
bandAlex
il 1/4/2020, 23:11bandAlex
La cuffia si fa ancora più interessante... Aspetto ulteriori tuoi approfondimenti sulla fedeltà timbrica e sull'headstage. popcorn
Carlo&Co
il 2/4/2020, 00:00Carlo&Co
Volentieri Alex



al minuto 19:00 di questo raggae potrebbe rendere forse l'idea di spazialita' stereofonica...
Cerco di spiegarmi potabile, se le incisioni sono stereofonicamente "ben registrate" con una separazione scenica cercata in sala di incisione, o con effetti voluti di ambienza, la musica sembra suoni fuori dal cranio, ehm esternamente dai padiglioni, non esageratamente, ma è come lo fosse. Le voci sono più vicine, quasi le senti dentro i padiglioni. Ma se ascoltiamo brani tendenti alla monofonia, allora hai l'impressione che ti suoni dentro la testa, cosa che a me non piace, anzi da' fastidio per certi versi, debbo cambiare brano, o toglierla.
Per l'headstage, è pur sempre una chiusa, se la ascolti a lungo andare ti da' sensazione di claustrofobia, è pur vero che non ascolto una chiusa da 5 anni.
Di recente mi sono avvicinato alle IEM, delle piccole KZ ZSX che isolano tantissimo, in raffronto la Pioneer è più sopportabile.

Poi, il fatto che questa chiusa ti accarezza i lembi e se alzi il volume li fa vibrare, forse per alcuni questo è sintomo di suono bassoso, per altri potrebbe essere solo un fastidio... una volta che ti ci abitui, la fai suonare.

Diciamo che per ora l'headstage con questo tipo di incisioni è come se fossi in una hall di dimesioni non troppo grandi, ma neanche piccole.

Sulla fedelta' timbrica, mi esprimero' più in la'.
Carlo&Co
il 3/4/2020, 20:06Carlo&Co
E' arrivato un nuovo giocattolino, minuscolo e carino, Earsstudio Es100 Mk2.
E' un DAC usb fino a 48 KHz 16 bit, con chip AK4375a e tecnologia dual drive.
L'app android ha una moltitudine di configurazioni possibili, affinamenti e chiccherie di vario tipo.
L'approccio a questo giocattolino comincia con una buona ora e mezza per fare il pairing con un samsung A7 2018.
Intuizione, disattivare il wifi, et voila' il pairing va a buon fine all'istante. Tecnologia Maccheronica,mah !


Ma per questo Es100, quasi quasi è da aprire un altro TD...


Allora collegato alla piccola Pioneer via cavo, e l'ES100 via usb al pc, viene rilevato come uasb DAC.
Messo in play, suona lui questo AK4375a, in primis con modalità 1x current, e poi con modalità 2x current.


E' evidente un cambiamento in 2x current, aumenta la forza di spinta della batteria (quella che suona, non quella al litio)... bleh

in 1x è come se si avesse maggiore dettaglio... è un'impressione a primo ascolto, perchè in 2x il maggior punch ai bassi, medio bassi, innalza la dinamica in queste frequenze.


Le voci sono rese con maggiore rilievo rispetto le prime volte di ascolto della S9.


Qui inizia il turbinio di prove, in vari accoppiamenti, sia via usb DAC con pc e smartphone, che in Bluetooth...
Troppe prove, troppe variabili, troppe cose da affinare con l'app.
Ne riparleremo fra un po', appena approfondisco la conoscenza di tutte queste "leccornie" di configurazioni.


Se volete, ci sara' da divertirsi con quello che ne esce, già adesso il suono della piccola pulce è diverso.


Qui un accenno di cosa puo' fare l'ES100:

https://4e738275-e851-415e-a962-864afa4f941f.filesusr.com/ugd/fb72a4_ca4675b20f6a48cf8da9e504c2f4dddc.pdf
Carlo&Co
il 3/4/2020, 22:10Carlo&Co
Dopo circa 50 ore di suono, la S9 mi piace sempre di più, adesso cominciano i confronti un po' più seri.

Beyerdinamic DT880 Pro 250 Ohm ricablata, rinnovata con una nuova headband, e senza i feltri circolari che erano sopra il driver, è certamente una spanna sopra, suona con una fedeltà timbrica abbastanza realistica, la ascolteresti ore tanto è comoda, veloce, con le voci che ti accarezzano i neuroni con una dolcezza infinita.

Ebbene, lei la S9 seppur avendo un impatto più viscerale, con bassi e medio bassi in evidenza, è un altro modo di ascoltare, differente, si fa piacere, completa se possiamo dire il modo di ascoltare. In questa configurazione la sua fedeltà timbrica, percepibile dopo diverse ore di burn-in, non dispiace affatto, gli strumenti e le voci hanno finalmente un loro spazio, differenziandosi.
Costa la metà della DT880, differente lo deve essere, per forza.
E' un ottima cuffia, forse bistrattata perchè non si pensa sempre al burn-in, appena tolta dalla scatola la avrei resa, sicuramente.
Ma le sue potenzialità, sono dietro la curva.

Dulcis in fundo, l'ES100 suona come un amplificatore ibrido, veloce e dolce. E di questo, se vi va, ne descrivero' di più.

Per curiosità ho cambiato il cavo jack-jack 3,5mm con altro che avevo di altra cuffia.... non ci credo... le voci hanno più presenza... più vivacità ... non ci credo, sto cambiando i cavetti e metto play e rewind, stesso brano... frankie ... il velo sulle alte.... non è possibile, dove è finito.
Torna col cavo stock... senza è una DT880 pompata ????? No devo ancora crederci bookread
Carlo&Co
il 3/4/2020, 23:20Carlo&Co
Pioneer S9 Cavett11 Pioneer S9 Diam_c11

Questi i 2 cavetti, il più piccolo è quello stock. In teoria un maggiore diametro lascia passare un flusso superficiale di elettroni maggiore, se la teoria ci accompagna, si spiega tutto.
Notate che non è un condotto da 400 Volt e 2000 Ampere, è solo il doppio di diametro. Meno di 2 mm.
Magari c'entra anche una maggiore reattanza, del sottile cavetto, alle alte. Una specie di filtro passa basso ?
Alex, dov'è l'arcano ? Le mie conoscenze qui si fermano.
Carlo&Co
il 22/4/2020, 00:01Carlo&Co
Rimaneva un parere sulla fedelta' timbrica e sull'headstage, dopo un 300 ore e forse più che suona, credo identifichi il suono Pioneer, ricco nei bassi mai debordanti, e su un headstage abbastanza esteso per essere una chiusa. La fedeltà timbrica è abbastanza coesa, nell'insieme.
La sto ascoltando in aptx, e rispetto agli inizi, è tutt'altra storia, in meglio.
In definitiva un'ottimo acquisto, versatile, wireless e con filo.
Questi sono i miei personali pareri, e posso ritenermi di essere soddisfatto dell'acquisto.
Un ascolto complementare alla DT880, alla stessa Denon, un sound piacevole che si lascia ascoltare, senza badare ai perfezionismi, che sia accomodante ? Puo' essere, anche in aptx è un bell'ascoltare, cosa ben diversa da quando aveva poche ore di burn-in
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum