Carlo&Co
Carlo&Co
nespola
nespola
Messaggi : 295
Data d'iscrizione : 10.07.11
100121
Questa cuffia mi è piaciuta sin da subito, è una dei modelli più riusciti del marchio.
Ha il cavo ad Y, ed un suono giudicato da diversi appassionati, come equilibrato.

Come poter migliorarla ?

Apriamola, tanto ormai, sono 4 viti in croce... cool 

Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa73Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa75Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa74
Condividi questo articolo su:redditgoogle

Commenti

Carlo&Co
vediamo controluce il materiale in carta che lascia passare parte dei riverberi

Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa76

e qui diamo un'occhiata alla camera interna al padiglione, particolare se vogliamo dirlo, da' l'idea di essere stata progettata appositamente...

Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa77
Carlo&Co
Il feltrino originale sembra invecchiato, infeltrito, è fatto a cipolla, con delle sfoglie a patata, e avrebbe il compito di attutire il posteriore del driver.
Appunto, solo quello, quindi non lascierebbe spazio a riverberi, di fatto.

Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa78

levato di mezzo, ed al suo posto il nulla, ascoltata.... hmmm, avrebbe un suo perchè, ma gli acuti eccedono.

messo il dischetto cotonato, copre l'intero interno, si asciuga troppo, perde il suo fascino

Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa79

non riporto la foto all'interno del padiglione, perchè l'ho tolto subito.

Ho messo dell'ovatta di cotone sempre all'interno, quasi stesso effetto, si perde il fascino che ha in origine, si allineano tutte le frequenze, in pratica si appiattisce...
Carlo&Co
Poi ho pensato, il driver è inclinato, e perchè non mettiamo solo una parte di cotone nella parte più profonda, dove fra driver e padiglione si forma più volume...

Risultato:

Gli acuti non eccedono (paragonata alla versione senza feltro originale)
Stranamente le frequenze sembrano coese, e lo sembrano più adesso che con i feltrini ingialliti e induriti (la mia è stata prodotta a 7/2019).

Segno che la dual chamber progettata dai maestri giapponesi, ha il suo perchè.
Per adesso sta suonando, faro' sapere mie impressioni, se volete fisch

Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa80Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa81
Carlo&Co
La membrana del driver della Msr7 è rinforzato con uno strato di alluminio e magnesio.
Abbiamo un sistema a tripla camera, che riduce qualsiasi risonanza extra.
Il multi-layer damping è effettivamente studiato con intelligenza, la camera di risonanza visibile ha forme che di loro riducono già nativamente risonanze verso i lati esterni del driver, verso le parti di carta bianca, per intenderci.
Al centro del padiglione, un altro cerchietto di materiale trasparente, lascia passare parte delle armoniche nel 3° padiglione esterno.
Questo semibuco piccolino trasparente è visibile nelle foto di prima, al centro del padiglione interno.
Una sorta di camera di decompressione acustica posteriore al padiglione.
Forse è questo il motivo delle limitate modifiche soniche se mettiamo o leviamo strati, anche piccoli, di fono assorbente.

Dunque, non ci aspettiamo grandi differenze, solo piccoli cambiamenti.
Come, allora, tentare di modificare in meglio, se possibile, l'acustica della MSR7 ? Sembrerebbe non ci sia molto spazio per modifiche, la hanno progettata già bene, direte.

Gli acuti delle Audio Technica, sono noti per la loro elevata presenza, a volte taglienti, tanto è alta la definizione.
Puo' piacere, a qualcuno no. Il motivo del perchè si trova in warehouse, è forse questo ?
Possiamo fare qualche tentativo, ragionando sulle caratteristiche di fono assorbenza dei pads ibridi, o di velluto, o meglio ancora di microfibra, rispetto ali pads in pelle originali ?

Avendoli presi tutti, di ogni genere, tipo, forma e dimenssione, è un gioco da ragazzi provare.

I pads in microfibra hanno caratteristiche di fono assorbenza maggiore, pelo meno in velluto, in pelle sembra ne abbiamo molto meno, rimangono gli ibridi, che fono assorbiscono nel mezzo dei pads appena citati.

Il driver da 45mm è già inclinato di suo, mettere gli angolari peggiorebbe l'acustica.
Messi questi, abbiamo un risultato che alla fine da' un impronta più presente nel basso e medio basso, pur mantenedo pelo meno taglienti gli acuti di un driver votato alla iper definizione.

Audio Technica  ATH-MSR7GM leggera mod Whatsa83
Carlo&Co
E veniamo a come suona ora, rispetto alla versione original.

La prima impronta che si nota, è l'aumento dell'headstage, dello spazio/distanza fra gli strumenti. E questo comincia ad essere una caratteristica comune ai pads più grandi degli originali, almeno su 5 cuffie moddate.

Le chitarre classiche ed elettriche beneficiano di un medio basso e basso più presente, non esageratamente pero' presente come nella DT880 modded, nel senso che la Beyer guadagna un basso materico molto potente e frenato.

Le voci, mantengono la loro bellezza, chiare ed iper dettagliate, come medio acuti e acuti. Questa è la caratteristica firma della casa Giapponese, rimane quasi inalterata. Cio' che aumenta è una sensazione di maggiore spazio nell'ascolto, oltre i padiglioni.

In definitiva, non si stravolge il carattere del Jap feeling, diciamo che si potrebbe dire completa la sfera del basso e medio basso, un gradino più su, mentre per la DT 880 questo sarebbe 12 gradini più su per la versione extreme mod.

Se mi piace ? Sono di parte, ovvio. La adoro.
Carlo&Co
L'iper dettaglio, le lancerebbe il podio di rock-metal-headphone, fra quelle fino ad oggi ascoltate.
Tagliente q.b., iper veloce, il rock metal distorsivo reso senza addolcimenti, con quella componente che le mancava, il corpo nel basso e medio basso.
Si, ascolto molti più generi di prima, avessi scoperto prima, avrei escogitato prima... comunque, arrivarci facendo tutto da solo, è un piccolo traguardo, il mio. E lo condivido con voi.
Ricordate ? Bruti non fummo creati per diventar... piu' o meno frankie  guitar

Questo brano ascoltato original e post mod: quale delle due scegliere ?

UpTo11
Sul thread di head-fi la modifica che sembra andare per la maggiore è la rimozione del feltrino adesivo bianco sul foro della camera esterna + cambio pads, lasciando la spugna gialla al suo posto. Modifica completamente reversibile.
Tra i pads:

- Brainwavz HM5 sheepskin flat pads : Closest sound signature to stock among the Brainwavz pads. Much better sub bass extension and great treble response. Keeps the midrange in focus. Aggressive sound, medium soundstage.
- Brainwavz HM5 sheepskin angled pads : Completely different from stock. Even better sub bass extension than the flat HM5, thicker and warmer low end, treble still great but more laid back, mids take a step back and aren't so intimate any more. Insane soundstage for a closed 250€ headphone, equally insane imaging, but again, lacks intimacy so not the best option for vocal tracks. My personal favorite.
- Brainwavz HM5 pleather flat pads : Very similar to the sheepskins, just with a darker tilt to the sound. Plus, they're not as nice. But they're cheap, so a good starting point.

Mentre hybrid e microsuede sono sconsigliati.
Carlo&Co
E' una questione di gusti, tutte le mod sono autorevoli per la myfi, quando appagano il proprio gusto musicale.
Ho preso la collezione completa dei pads, pelle, microfibra, velluto, ibridi, angolati.
E mi sono fatto una idea precisa, la pelle crea maggiore riverbero, il cosidetto laid back o darker tilt.
Il velluto assorbe più della microfibra, che a sua volta è una via di mezzo fra pelle e velluto.
l'ibrido, presenta tutte le peculiarità del velluto, della pelle microforata, e della pelle esterna.
l'angolato, se ibrido o in pelle, o in microfibra, presenta il vantaggio di maggiore convergenza del driver verso il timpano, e con esso le caratteristiche prima citate, sono più o meno identiche, nell'assorbire più o meno, il suono.
Poi, la rimozione del feltrino bianco, aumenta lo scambio in padiglione pads, delle sonorità di riverbero posteriori, puo' piacere ascoltare un aumento del messaggio sonoro, ma è appunto un apporto di armoniche al messaggio sonoro, un qualcosa che si aggiunge, che a primo ascolto è più musicale.
A me, imho, rendere scevro da armoniche aggiuntive, il suono del driver, attenuando i riverberi interni, pur lasciando i feltrini e lo spazio per far passare queste armoniche attenuate, insonorizzate, risulta un ascolto più pulito, più nitido, e pur sempre coinvolgente.
Agli americani, piace la musicalità irrobustita dalle armoniche.
Carlo&Co
Un po' come quando sistemiamo le casse a 40 cm dal muro, stiamo a triangolo nel punto di ascolto, cercando di inserire in ambiente tende assorbenti, tappeti assorbenti, per evitare riberberi, armoniche aggiuntive, a volte deleterie per l'ascolto.
Ci stanno le normali onde riflesse, e se sono assai, sentiamo dell'altro, che con la musica riprodotta non c'entra granchè.
Cosa diversa è se vogliamo riprodurre il live, con EQ digitale, con processori DSP, che riproducono e ricreano una Hall, o uno stadio.
Questo è il mio punto di vista, ovviamente puo' differire da quello degli altri, ci mancherebbe.
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.