Condividi
Andare in basso
ivanouk
nespola
nespola
Messaggi : 211
Data d'iscrizione : 12.10.15

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 16:05
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:... Ora la tua analisi della DT880 mi stuzzica, e mi piacerebbe sapere come la collochi in questo contesto. Potrebbe essere una degna sostituta di entrambe?

Una sostituta, con miglioramenti evidenti in ogni comparto. Della gamma bassa ho già parlato, e la ritengo una delle più accattivanti che abbia mai ascoltato in una dinamica. Piena, profonda, con un medio-basso presente ed articolato.

La gamma media è corretta, presente ma non invadente (come invece accade con la HD650 se confrontata nella stessa situazione, e anche con la HE-6 con i pads in velluto!). Le voci, sia femminili che maschili sono rappresentate con estrema naturalezza e credibilità.

La cosa incredibile è come, in equilibrio timbrico, sia simile alla HE1000: quest'ultima ha il medio più bello e più in evidenza, e una ricostruzione spaziale che ti lascia a bocca aperta (ma lo sappiamo: parliamo forse della ortodinamica più riuscita finora, oltre al fatto che costa 3000 euro). Ma la DT880 BE non sfigura troppo nel confronto, e lasciatemelo dire: è clamoroso. Finora nessuna dinamica poteva neanche lontanamente essere paragonata alla HE1000. Innanzitutto perchè tutte (compresa la HD650 e le sue sorelle maggiori) hanno una gamma bassa che al confronto è inconsistente (nel senso deleterio del termine). E poi perchè anche dal punto di vista dinamico (ovvero la capacità di ricreare quella sensazione di dinamismo che rende vitale ed emozionante un brano) sono tutte carenti, sempre messe al confronto con la HE1000.

Io non so se ci sono altre cuffie dinamiche sul mercato con caratteristiche tali da competere. Mi viene in mente la Utopia (che costa più della HE1000, e allora meglio quest'ultima) che però da quello che leggo (e che ho sentito) può avere il suo tallone di Achille in una brillantezza eccessiva. Però so per certo che questa DT880 BE ha le carte in regola per sopravvivere in una casa dove ci sono le ortodinamiche considerate in assoluto le migliori.

Se ti piace l'headstage della 1000 con la Utopia avresti un bel cambio: con alcuni tipi di musica la scena semplicemente non c'e'.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5774
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 16:07
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Grazie Alex, le premesse sono ottime!
Riporterò le mie impressioni una volta che le avrò ascoltate!

L.

Raccomando di usare l'amplificazione adeguata. Ho potuto constatare come sia necessario un ampli senza limiti evidenti per quanto riguarda la corrente erogata, quindi un ampli desktop con le palle, e come invece i portatili non siano adatti. Un ampli a bassa impedenza di uscita (quindi non un integrato con uscita cuffia, tanto per intendersi).
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5774
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 16:10
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Se ti piace l'headstage della 1000 con la Utopia avresti un bel cambio: con alcuni tipi di musica la scena semplicemente non c'e'.

Accipicchia, non è una mancanza da poco... Diciamo che è tollerabile in una cuffia come la DT880, ma in una top di gamma come la Utopia, è un no-no.
avatar
ivanouk
nespola
nespola
Messaggi : 211
Data d'iscrizione : 12.10.15

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 16:18
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Se ti piace l'headstage della 1000 con la Utopia avresti un bel cambio: con alcuni tipi di musica la scena semplicemente non c'e'.

Accipicchia, non è una mancanza da poco... Diciamo che è tollerabile in una cuffia come la DT880, ma in una top di gamma come la Utopia, è un no-no.

Infatti per me carenza molto grave, visto il costo. Riproduce un bel suono dettagliato che colpisce, poi a casa inizi ad ascoltare la musica e ti accorgi che qualcosa non va, venduta  dopo pochi mesi; il tizio che l'ha comprata da me ora mi dice la stessa cosa, capirai lui ha anche la hd800.

Come al solito e' una questione di gusti, se hai occasione ascoltala, ti consiglio un ascolto un po' lungo e con un tuo disco test.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5774
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 16:27
E comunque della DT880 BE nemmeno si può dire che l'headstage sia compresso nella testa, tutt'altro. Semplicemente non è a livello di quelle cuffie che sono riconosciute essere speciali da questo punto di vista (HD800 in primis).

Una volta che ti abitui alla ariosità e alla "etereità" della HE1000, tornare ad una cuffia comune si rimane un po' perplessi. Però... però... bisogna darsi il tempo di accomodare le percezioni alla nuova situazione, e dopo un po' emergono le vere prerogative di questo gioiellino.

La Utopia l'ho ascoltata con un paio di brani che non conoscevo e per poco tempo. Quello che mi ha colpito è stata la risposta ai transienti, una velocità e una dinamicità assurda delle percussioni. Una precisione assoluta nella focalizzazione, un ritmo fantastico. Ma sin da subito ho pensato che il suo equilibrio potesse diventare fastidioso sul lungo termine, e per questo (ma anche perchè costava troppo) non l'ho presa.
avatar
cicciopasticcio
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 25.07.14
https://www.youtube.com/user/magrosi65, https://www.youtube.com/

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 16:31
Domanda rivolta a chi conosce e apprezza la DT880.
Ogni tanto mi coglie il prurito HE-560, ma leggendo i commenti in giro per il web, non sono mai riuscito a mettere insieme un quadretto che mi convincesse.
Considerate davvero la 560 cuffia superiore, senza "se" e senza "ma" alla DT880?
E' una cuffia con cui ascolterei praticamente solo Classica e Jazz, niente Rock.
I miei riferimenti quotidiani sono le Stax (ne ho un po').
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5774
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 16:53
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Domanda rivolta a chi conosce e apprezza la DT880.
Ogni tanto mi coglie il prurito HE-560, ma leggendo i commenti in giro per il web, non sono mai riuscito a mettere insieme un quadretto che mi convincesse.
Considerate davvero la 560 cuffia superiore, senza "se" e senza "ma" alla DT880?
E' una cuffia con cui ascolterei praticamente solo Classica e Jazz, niente Rock.
I miei riferimenti quotidiani sono le Stax (ne ho un po').

Difficile rispondere a questa domanda, almeno per me che la HE560 è un po' che non ce l'ho più. Però, per quello che ricordo, la HE560 è una gran cuffia, in grado di competere con una HE-6. Rispetto a quest'ultima ha una gamma media più indietro, e una gamma alta leggermente più in evidenza. Ora però non saprei se è sicuramente "superiore" ad una DT880 BE. Timbricamente dovrebbero essere molto simili, anche se ho l'impressione che la gamma bassa di questa DT880 BE sia un po' più gratificante.

Insomma, non vorrei essere considerato come un visionario e consigliare a tutti una DT880 BE al posto di qualunque altra cuffia... perchè il rischio è questo, eh. grande sorriso Insomma, consiglio caldamente di attendere il parere di qualcun altro, in modo da farsi un'idea più precisa.
avatar
cicciopasticcio
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 25.07.14
https://www.youtube.com/user/magrosi65, https://www.youtube.com/

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 21:09
laugh 
Ok, resto nel limbo ancora un po'.
Oddio, in realta' lo sono ormai un paio di anni, forse qualcosa vorra' dire.  happy
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 25.08.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 23:03
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Domanda rivolta a chi conosce e apprezza la DT880.
Ogni tanto mi coglie il prurito HE-560, ma leggendo i commenti in giro per il web, non sono mai riuscito a mettere insieme un quadretto che mi convincesse.
Considerate davvero la 560 cuffia superiore, senza "se" e senza "ma" alla DT880?
E' una cuffia con cui ascolterei praticamente solo Classica e Jazz, niente Rock.
I miei riferimenti quotidiani sono le Stax (ne ho un po').

Io tuttora possiedo la HE-560 e una DT880,  però  "Edition 600 Ohm."

Il confronto dal punto di vista sonoro per me risulta improponibile: esiste una sensibile differenza in termini di velocità, trasparenza, estensione e qualità del basso, articolazione e dolcezza degli alti.
Ariosità e microdettaglio sono maggiormente godibili nella 560. La DT880 presenta una eccessiva enfatizzazione degli altissimi che la rende "falsamente ariosa" altre che affaticante, e per confronto, manca assolutamente il sub-bass.
Realismo ed emozione, sono tutti a favore della HE-560 (sempre per confronto diretto)

Se la nuova DT880 PRO è effettivamente un'altra cuffia con altro profilo sonoro,(non simile eh) allora tutto può essere.

Questo è quanto posso dirti, in base ai miei gusti sonori e Set-up (quasi tutte le crezioni del buon Alex)
avatar
cicciopasticcio
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 25.07.14
https://www.youtube.com/user/magrosi65, https://www.youtube.com/

Re: DT880 PRO Black Edition

il 25/2/2018, 23:27
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:La DT880 presenta una eccessiva enfatizzazione degli altissimi che la rende "falsamente ariosa" altre che affaticante

Grazie per il contributo, il problema e' che non so come gestirlo.
Molto banalmente perche' cio' che ho quotato del tuo post, io non lo riscontro neanche alla lontana.
Sul basso poco "tonico" e un po' carente nella prima ottava invece mi ci ritrovo.
Ma le mie 2 DT880 (2003 e corrente produzione) sono da 250 ohm.
Boh? huh
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5774
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: DT880 PRO Black Edition

il 26/2/2018, 00:54
Credo che le vecchie edizioni della DT880 non siano più confrontabili. Anche io ho avuto la 600 ohm, e confermo che era quasi inascoltabile. La DT880 PRO da 250 ohm andava meglio, ma comunque aveva dei problemi in gamma acuta, con alti un po' troppo frizzanti. Ma c'era ancora qualcosa che non andava, e alla fine la mia scoperta fu che andava pilotata con un ampli ad alta impedenza di uscita (gli integrati del tipico impianto hi-fi con uscita cuffia derivata dalle prese dei diffusori con interposta una resistenza da 220 o più ohm).

Ecco spiegato l'arcano. Secondo me Beyerdynamic farebbe bene a togliere un po' di versioni dal listino: ora abbiamo la 600 ohm, la 250 ohm e la 32 ohm. Poi ci sono le versioni PRO e "Premium Edition". Ed ora questa Black Edition.

Ci sarebbe da dire: fermatevi. La confusione è tanta, il potenziale cliente non sa quale modello scegliere e se la DT880 è fondamentalmente la stessa cuffia per tutte le edizioni oppure no. Dalle varie esperienze di ascolto, sembrerebbe che ogni edizione abbia la sua connotazione timbrica, e questo non fa che aumentare la confusione.

E quindi bisogna considerare questa Black Edition come una cuffia a se' stante, del tutto nuova, non paragonabile alle precedenti.
avatar
dankan73
pesca
pesca
Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 20.10.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 26/2/2018, 16:25
Eppure sulla 880 a 600 ohm si dice che con le valvole otl sia molto vicina alla t1 e che suoni divinamente boh misteri delle impedenze e degli interfacciamenti.....
La beyer 990 pro di cui ho esperienza ha bisogno di molta corrente e di impedenza di uscita alta, anche se suona pure con il cellulare se non la si interfaccia bene strilla e ha bassi fuori controllo , se ben pilotata e senza il cuscinetto interno che secondo me la attufa sulle frequenze medie, suona molto equilibrata meno a V.
Sarei curioso di ascoltare la 880 black fisch
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5774
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: DT880 PRO Black Edition

il 26/2/2018, 16:38
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Eppure sulla 880 a 600 ohm si dice che con le valvole otl sia molto vicina alla t1 e che suoni divinamente boh misteri delle impedenze e degli interfacciamenti.....

Infatti, come ho già scritto le "vecchie" DT880 erano fatte per ampli con alta impedenza di uscita (come lo sono in genere gli OTL).

La beyer 990 pro di cui ho esperienza ha bisogno di molta corrente e di impedenza di uscita alta,


Confermi anche tu, quindi, anche se la 990 non c'entra niente con la 880.

Sarei curioso di ascoltare la 880 black fisch

Sai dove trovarne una. grande sorriso
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 00:26
Ho sempre trovato straordinariamente ottimi i comportamenti dei driver della serie DT880 e DT990 (edition, premium...) al banco di prova (soprattutto con le onde quadre e la bassa intermodulazione), non capendo perché all'ascolto fossero (per i miei gusti), fredde e tutt'altro che campionesse di neutralità timbrica o di realismo.

Dopo averne comprate diverse, ho maturato la convinzione che il problema (così come sulle T1) sia il layout:

Beyerdynamic ha progettato bellissimi altoparlanti però montati su strutture che ne compromettono la qualità finale (difficile, questa, da verificare con le sole misure).


Ho visto in questi ultimi anni ogni specie di modifica (e/o di ulteriori demolizioni spacciate per oro da ditte "terze"...) al fine di "tamponare" le falle del progetto, senza centrare mai, per la verità, neppure la natura tecnico-teorica dei problemi acustici di una cuffia che, probabilmente, ha tra i migliori altoparlanti sul mercato (altroché utopia con il gommone da subwoofer...).


Il problema per cui (ormai quasi da decenni) non si è ancora "scoperta" la vera qualità di questi trasduttori credo sia dovuto al fatto che, così come sono spesso elevate e ben circoscritte le conoscenze tecniche d'elettronica, la vera essenza del "suono" nella sua componente puramente acustica, è e rimane una materia e un mistero più facilmente comprensibile forse da un liutaio di lungo corso, o da un esperto accordatore di pianoforti, piuttosto che dal personale tecnico elettronico; e così, per quanto ci si sforzi, non si risolvono certi problemi che non sono strettamente legati o dominabili con la tecnica, l'elettronica o la fisica tout-court.


Si continua a proporre e riproporre negli anni gli stessi modelli leggermente "variati", perché anche loro lo sentono che si potrebbe migliorare...


Questo per dire che non è da escludere che con la nuova Black Edition siano riusciti a "toccare" quelle cose relative all'acustica e all'implementazione che fanno sì che adesso la DT880 possa essere una cuffia veramente seria.


Ad ogni modo, avendone acquistate molte coppie di ricambio, confermo che col tempo i trasduttori sono stati rivisti e aggiornati, sebbene possano sembrare sempre gli stessi...
avatar
trevanian54
mela
mela
Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 30.10.13
Località : Ardea

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 06:56
Non credo che il problema di base dei driver Beyer possa essere solo il layout. Le magagne che a suo tempo riscontrai nella 880 Edition - principalmente, alti in evidenza e medie arretrate - li trovai ulteriormente accentuati nella 990 (Edition 600 ohm) che mi diede l'impressione di un accentuato effetto loudness. All'epoca arrivai a concludere che l'impronta sonica della casa era proprio quella. In realtà in seguito ebbi modo di ricredermi dal momento che in altre cuffie del settore pro la situazione era ben diversa: DT250 e sopratutto DT150, di sicuro meno sofisticate delle sorelle, offrono un ascolto alquanto equilibrato. Sono molto interessato a questa Black Edition
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5774
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 14:06
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Non credo che il problema di base dei driver Beyer possa essere solo il layout. Le magagne che a suo tempo riscontrai nella 880 Edition - principalmente, alti in evidenza e medie arretrate - li trovai ulteriormente accentuati nella 990 (Edition 600 ohm) che mi diede l'impressione di un accentuato effetto loudness. All'epoca arrivai a concludere che l'impronta sonica della casa era proprio quella. In realtà in seguito ebbi modo di ricredermi dal momento che in altre cuffie del settore pro la situazione era ben diversa: DT250 e sopratutto DT150, di sicuro meno sofisticate delle sorelle, offrono un ascolto alquanto equilibrato. Sono molto interessato a questa Black Edition

Quando scrissi la mini-recensione dedicata alla DT880 PRO qualche anno fa, che potete trovare ancora in questa sezione del forum, per l'ascolto usavo quasi sempre uno scatolotto che aveva dentro sia il dac (un PCM1793) che l'ampli cuffia, questo: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

All'epoca, un piccolo gioiellino che riusciva a pilotare agevolmente la DT880 e tutte le altre cuffie più in voga in quel periodo. Riusciva nell'impresa grazie al fatto di avere internamente un convertitore DC/DC che elevava la tensione della USB a un più decente 12V duale.

Il punto debole era il ricevitore USB, un modesto PCM2707 che funzionava in modalità adattiva e che non andava oltre i 48kHz di fs. Ma il risultato era comunque di buona qualità. Con quello scatolotto, la DT880 PRO era piuttosto equilibrata, con una gamma media non troppo indietro, e tutto il resto al posto giusto. Da quegli ascolti scaturì la mini-recensione, che tuttavia affibbiò alla cuffia l'appellativo di "fredda e neutrale". A confronto con la HD650 però fece un figurone.

Come mai poi decisi di venderla? Probabilmente perchè cambiò la mia dotazione hardware. Arrivò il VHF-1 e poi il VHF-N, i quali avevano una bassa impedenza di uscita, cosa non gradita alla DT880, che improvvisamente diventò tagliente sulle acute e senza gamma media. Il Peridot al confronto aveva un'impedenza più alta, e se ben ricordo nemmeno costante con la frequenza, ma aumentava progressivamente sulle basse.

Stasera ritiro fuori il Peridot per vedere come va con questa DT880 BE. Mi aspetto (se la mia ipotesi è corretta) una resa troppo "scura".
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 17:42
Un altro problema irrisolto ovviamente (e importante), oltre alle riflessioni sulla cupola posteriore del telaio (rese ancora più accentuate su 990 e T1 che sono praticamente chiuse dietro), è il picco di risonanza intorno ai 10khz che si crea tra la membrana dell'altoparlante e la base del magnete. Quindi è una risonanza interna.

Questa risonanza è la responsabile dell'effetto loudness, delle acute radiografanti, delle medie arretrate, delle basse insufficienti e della freddezza generale della cuffia.

Hanno tentato (sulle T1) di ovviare al problema, con un complesso magnetico nuovo, facendo un bel foro passante (come sugli altoparlanti per diffusori), cadendo nella formazione di un'altra valanga di risonanze, forse peggiori dei driver precedenti.

(la membrana è sempre la stessa, per questa ragione non ce la fanno mai vedere...)


Una volta risolte le riflessioni del telaio posteriormente ed eliminata la resonanza della membrana (così come si fà sui tweeter d'alta fascia...), la DT880 diventa una cuffia definitiva in cui non si distinguono più le varie gamme di frequenza, ma si ascolta una banda passante piatta che lascia passare tutto ciò che c'è sulla registrazione.

Niente riflessioni, risonanze, aberrazioni, niente che non sia semplice e puro suono.


L'unico problema è che sfilare il gruppo magnetico senza lasciare la minima traccia, fare quello che c'è da fare e poi tutto il resto, non è un lavoro da due minuti ed occorre una manualità un pò da chirurgo e un pò da artista...


Queste sono le mie una volta finite.

Se dovesse interessarvi l'argomento, posso postare qualche foto del lavoro sui driver... ormai ne ho un cassetto pieno... :)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Ultima modifica di Davide. il 27/2/2018, 17:49, modificato 6 volte
avatar
dankan73
pesca
pesca
Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 20.10.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 17:45
Certo che ci interessa popcorn
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 17:51
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Certo che ci interessa popcorn


Stasera allora provvedo. :)

Tengo a sottolineare che il risultato del lavoro è strettamente legato alla maualità e all'orecchio di chi procede alla revisione... è un'operazione in cui serve una mano raffinata.


Ultima modifica di Davide. il 27/2/2018, 17:54, modificato 1 volta
avatar
dankan73
pesca
pesca
Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 20.10.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 17:53
Io potrei fare il neuro chirurgo o il tiratore scelto grande sorriso
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 17:57
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Io potrei fare il neuro chirurgo o il tiratore scelto grande sorriso

Perfetto. grande sorriso


Lo dico perché con gli anni ho purtroppo maturato l'abitudine (per la mia pace interiore) di non dire mai niente agli audiofili... i quali preferiscono spendere mille euro per un cavo di segnale senza avvertire, ad esempio, il ronzio della 230 che hanno dentro i diffusori... oppure che hanno un tweeter staccato... smile
avatar
dankan73
pesca
pesca
Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 20.10.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 18:12
Audiofilo a chi? Come ti permetti! grande sorriso grande sorriso grande sorriso
Io modifico di tutto hackero firmware manometto cuffie, apparecchi audio e non ecc.
Quando penso che il progettista ha fatto qualche errore se sono in grado cerco di modificarlo, la mia stessa formazione di progettista certo mi aiuta.
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 18:15
Infatti mi ero riferito alla categoria (gli audiofili) indicandoli implicitamente come parte "terza"... grande sorriso
avatar
Dirty Harry
pesca
pesca
Messaggi : 889
Data d'iscrizione : 16.06.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 18:16
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Se dovesse interessarvi l'argomento, posso postare qualche foto del lavoro sui driver...
E' un argomento interessante...
Anche se non ho capito la natura concreta del problema e dell'intervento...
Sicuramente le immagini varranno più di una spiegazione...

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
avatar
dankan73
pesca
pesca
Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 20.10.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 18:16
Per fare un esempio sulla mia mountain bike americana era previsto un perno centrale dove si collegano i pedali di tipo inglese ma quando ho dovuto cambiarlo per usura il componente di difficile reperibilita costava decisamente di piú di un esoterico movimento centrale italiano in titanio che peró aveva una misura diversa.
Io ho preso il telaio l'ho portato da un amico che ha una macchina a controllo numerico, ho preparato il file delle modifiche con il cad e abbiamo fresato ora la bici americana monta un passo italiano.
avatar
Dirty Harry
pesca
pesca
Messaggi : 889
Data d'iscrizione : 16.06.11

Re: DT880 PRO Black Edition

il 27/2/2018, 18:20
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Come mai poi decisi di venderla? Probabilmente perchè cambiò la mia dotazione hardware. Arrivò il VHF-1 e poi il VHF-N, i quali avevano una bassa impedenza di uscita, cosa non gradita alla DT880, che improvvisamente diventò tagliente sulle acute e senza gamma media.
E sì, confermo la mancanza di feeling tra gli ampli e le Beyerdynamic... penso che l'unica spiegazione sia quella da te intuita...

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
Contenuto sponsorizzato

Re: DT880 PRO Black Edition

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum